Verdure ripiene alla ligure

Verdure ripiene alla ligure

Verdure ripiene alla ligure

Verdure ripiene alla ligure.
Io veramente non le mangio perché non mi piacciono molto ma lo so che sono uno dei pochi liguri che la pensa così.
D’estate le verdure ripiene sono un must: zucchine, cipolle, peperoni, melanzane…
C’è solamente l’imbarazzo della scelta (se vi piacciono)!
Ovviamente, essendo cotte al forno, non sarebbero proprio un patto da preparare in estate. Si mangiano tiepide o fredde però e se avete la fortuna di mangiare in sala e non in cucina siete apposto!

Verdure ripiene alla ligure

Foto scattata con Honor 10.

Ho trovato questo bell’articolo su lenius.it ma ce ne sono decine in rete e probabilmente ve ne parlo ampiamente già in altri articoli che ho pubblicato su questo sito.

La lucertola, un sauro comune in Italia (foto)

lucertola

La lucertola, un sauro comune in Italia

La lucertola è sicuramente uno dei rettili (o sauri) più comuni in Italia assieme al geco e al, più difficile da incontrare, ramarro.
Nel mio giardino, prima dell’avvento di Nicco (il mio cane) e soprattutto del gatto dei vicini, ce ne erano molte; ormai sono rimaste in poche purtroppo.
Eccovene una comunque con una bella macro:

lucertola

Foto scattata con macchina Canon 600D e lente Tamron SP AF 90mm.

Hanno una testa piatta e triangolare, tronco piatto e coda lunga; si tratta di quadrupedi, anche con zampe non evidenti (Negli Anguidi come l’orbettino), minuscole (Negli Scincidi come la Luscengola) ed orecchie esterne prive di padiglione auricolare (per le singole specie vedi la Categoria Sauri). Continua su Wikipedia.

Cavolo romanesco e le sue forme strabilianti (foto hdr macro)

cavolo romanesco

Cavolo romanesco e le sue forme strabilianti

Il cavolo romanesco è sicuramente uno dei vegetali più strabilianti che esistano.
Le sue spire regolari sembrano infatti arrivare direttamente dalla preistoria.

cavolo romanesco

cavolo romanesco

cavolo romanesco

Foto scattate con macchina Canon 600D e lente Tamron 16-300.

“Il broccolo romanesco è una varietà di cavolo broccolo (Brassica oleracea var. italica). I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le infiorescenze non ancora mature.” …continua su Wikipedia.

Foglia della zucca: in alcuni posti le mangiano pure (foto macro)

foglia della zucca

Foglia della zucca: in alcuni posti le mangiano pure

Una bella macro di una foglia della zucca del mio giardino.
Mi sono infatti sbizzarrito a fare qualche close up nel mio giardino e qualcosa è uscito.
Mi piacciono molto le nervature della foglia e i porcini pelosi.

foglia della zucca

Foto scattata con macchina Canon 600D e lente Canon EF 40.

“Con il termine zucca vengono identificati i frutti di diverse piante appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, in particolare alcune specie del genere Cucurbita (Cucurbita maxima, Cucurbita pepo e Cucurbita moschata) ma anche specie appartenenti ad altri generi come ad esempio la Lagenaria vulgaris o zucca ornamentale. Il periodo di raccolta in Italia va da settembre a tutto novembre.” …continua su Wikipedia.

Capperi sotto sale (foto macro hdr)

Capperi sotto sale

Capperi sotto sale

A dire la verità non sono proprio i capperi sotto sale che stavate cercando. Infatti, a casa mia, i capperi si conservano sotto aceto. Il sale grosso lo mettiamo appena i frutti sono raccolti per ridurre l’acqua al loro interno.
Questa perciò è solo una delle prime fasi della preparazione:

Capperi sotto sale

Foto scattata con macchina Canon 600D e lente Canon EF 40.

Successivamente, dopo un paio di giorni sotto sale, noi li mettiamo nei barattoli sotto aceto assieme a qualche foglia (ebbene si anche le foglie si mangiano) e a qualche frutto (vi ricordo che il cappero in sé è il bocciolo del fiore da cui poi nasce un frutto carnoso simile ad un cetriolo).

Bottone da marittimo (foto macro)

Bottone da marittimo

Bottone da marittimo

Eccovi un bottone da marittimo con una bella ancora.
Tutti quelli che hanno lavorato su una nave potrebbero riconoscerlo.

Bottone da marittimo

Foto scattate con macchina Canon 600D e lente Canon EF 40 e fondale Portatile Studio.