La Galleria Vittorio Emanuele II di Milano

La Galleria Vittorio Emanuele II di Milano

La Galleria Vittorio Emanuele II di Milano.
Il simbolo della città meneghina è il Duomo e la Madonnina ma anche la Galleria è uno dei luoghi più famosi.
Qualche tempo fa sono dovuto andare a fare una commissione nella città lombarda e quale migliore occasione per scattare qualche foto?
Questo è uno dei simboli dello shopping di lusso: marchi famosi di vestiti e non solo abbondano in questo luogo che è diventata tappa fondamentale del turismo di elite.
Tra l’altro, nonostante sia ad un paio d’ore di treno, devo ammettere di non esserne un gran esperto.
Spero un giorno di colmare questa lacuna.

La Galleria Vittorio Emanuele II di Milano

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

La galleria Vittorio Emanuele II è una galleria commerciale di Milano che, in forma di strada pedonale coperta, collega piazza Duomo a piazza della Scala. Per la presenza di eleganti negozi e locali, fin dalla sua inaugurazione fu sede di ritrovo della borghesia milanese tanto da essere soprannominata il “salotto di Milano”.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

Cliccate qui se volete vedere tutte le foto che ho scattato:
foto gallery

Ecco dove si trova la famosa Galleria:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] The Vittorio Emanuele II Gallery in Milan.
The symbol of the Milanese city is the Duomo and the Madonnina but also the Galleria is one of the most famous places.
Some time ago I had to go on an errand in the Lombard city and what better occasion to take some photos?
This is one of the symbols of luxury shopping: famous brands of clothes and not only abound in this place that has become a fundamental stage of elite tourism.
By the way, despite being a couple of hours away by train, I must admit that I am not a great expert.
I hope one day to fill this gap.

Le grotte di Trang An

Le grotte di trang An

Le grotte di Trang An.
Nel parco nella regione di Ninh Binh a Sud di Hanoi tra caverne e laghi naturali in barchette a remi.
Questa in particolare è l’uscita di una delle tante gallerie naturali che si attraversano e che connettono la vasta serie di canali e laghetti che attraversano queste imperiose colline.
Ci sono tre percorsi da scegliere, che credo cambino poco uno dall’altro. Noi abbiamo scelto il primo (che durava 3 ore – ma era la durata canonica di tutti e tre) ed è stato veramente spettacolare.
Non a caso il sito è dal 2014 patrimonio dell’UNESCO (qui per la loro pagina in inglese dedicata a questo luogo).

Le grotte di trang An

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Clicca qui per vedere tutte le foto scattate in questo luogo:
foto gallery

Ecco dove si trova il parco:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] The caves of Trang An.
In the park in the Ninh Binh region to the south of Hanoi among caverns and natural lakes in rowboats.
This in particular is the exit of one of the many natural tunnels that cross and connect the vast series of canals and ponds that cross these imperious hills.
There are three paths to choose, which I believe change little from one another. We chose the first one (which lasted 3 hours – but it was the canonical duration of all three) and it was really spectacular.
It is no coincidence that the site has been a UNESCO heritage site since 2014 (here for their English page dedicated to this place).

Tramonto ad Hoi An in Vietnam

Tramonto ad Hoi An, in Vietnam

Tramonto ad Hoi An.
Uno dei momenti migliori per godersi una passeggiata in questo paesino è il tardo pomeriggio al calare del sole.
Da qui a poco inizieranno ad accendersi le lanterne, per cui la cittadina è famosa.
Ma rimaniamo al tramonto: le luci rossastre rendono l’atmosfera già magica di questo luogo ancora più surreale.
Le barche pronte a trasportare i turisti su e giù per il fiume.
Quasi un sogno!

Tramonto ad Hoi An, in Vietnam

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Clicca qui per vedere tutte le foto della cittadina:
foto gallery

La precedente città portuale dei Champa, situata presso l’estuario del Thu Bon, fu un importante centro di commercio vietnamita durante il XVI ed il XVII secolo, quando giapponesi e cinesi provenienti da varie provincie, olandesi ed indiani vi s’insediarono. In questo periodo di commercio con la Cina la città venne chiamata Hai Pho (Città sul mare) in vietnamita.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

Ecco dove si trova la cittadina:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] Sunset at Hoi An.
One of the best moments to enjoy a walk in this small town is the late afternoon at sunset.
From here soon the lanterns will start to light up, so the town is famous.
But let’s stay at sunset: the reddish lights make the already magical atmosphere of this place even more surreal.
Boats ready to transport tourists up and down the river.
Almost a dream!

Drago cane ad Ho Chi Minh

Drago cane ad Ho Chi Minh

Drago cane ad Ho Chi Minh

Drago cane ad Ho Chi Minh.
Questa e’ una delle molte statue che adornano una delle pagode piu’ belle e famose della citta’ di Saigon.
E’ all’entrata della pagoda dell’Imperatore di Giada un piccolo ma splendido centro di culto vietnamita.
Non so bene che animale si cescoli con il drago ma io credo un cane, viste le orecchie.

Drago cane ad Ho Chi Minh

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

[ENG] Dragon dog in Ho Chi Minh.
This is one of the many statues that adorn one of the most beautiful and famous pagodas in the city of Saigon.
A small but splendid Vietnamese center of worship is at the entrance to the Jade Emperor pagoda.
I don’t really know which animal you mix with the dragon but I believe a dog, given the ears.

Pagoda a Ba Na Hills

Pagoda a Ba Na Hills

Pagoda a Ba Na Hills

Pagoda a Ba Na Hills.
Pur essendo una attrazione moderna, non tutto lo è: questa pagoda è addirittura risalente all’anno 1487.
E’ l’ultima meraviglia, probabilmente la più genuina, di tutto il complesso.
Uno splendido Buddha protetto da un pergolato, una bella pagoda e (non si vede in questa foto) uno stupa alto un paio di piani su cui si può salire.
Una piccola nota di colore: il traffico in Vietnam è famoso per essere caotico e senza regole. E’ così praticamente ogni tipo di situazione dove si forma una coda. Anche per salire sullo stupa, essendo la scaletta molto stretta, era una guerra senza sosta per salire e scendere. Ah ah ah!

Pagoda a Ba Na Hills

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Ovviamente, essendo una attrazione turistica, non può mancare il sito ufficiale: banahills.sunworld.vn.

Clicca qui per vedere tutte le foto dell’intero complesso:
foto gallery

Dove si trova il complesso turistico:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] Pagoda in Ba Na Hills.
Despite being a modern attraction, not everything is: this pagoda even dates back to the year 1487.
It is the last wonder, probably the most genuine, of the whole complex.
A beautiful Buddha protected by a pergola, a beautiful pagoda and (you don’t see in this photo) a stupa high a couple of floors on which you can climb.
A little note of color: traffic in Vietnam is famous for being chaotic and without rules. It is thus practically every type of situation where a queue is formed. Also to climb the stupa, being the very narrow ladder, it was a war without pause to go up and down. Ha ha ha!

Le viuzze di Cat Cat, in Vietnam

Le viuzze di Cat Cat, in Vietnam

Le viuzze di Cat Cat, in Vietnam

Le viuzze di Cat Cat, in Vietnam.
Se si vuol visitare la regione di Sa Pa e non si ha molto tempo è d’obbligo un salto in queste viette ripide.
Il villaggio di Cat Cat, essendo a poca distanza dalla città di Sa Pa è visitabile molto facilmente.
Ormai è un luogo solo per turisti, dove si mettono a disposizione scenari anche artificiali per scattare le foto.
Lungo la via solo negozietti molto poveri di souvenir e cibo locale vietnamita.
L’atmosfera però è molto surreale. Probabilmente, chi ama il trekking, può avere modo sedi visitare luoghi un pochino più spontanei.. magari per me sarà per la prossima volta.
Anzi un suggerimento: se siete in città vi consiglio di camminare fino al villaggio (la strata è in ripida discesa) e poi prendete un taxi per tornare.

Le viuzze di Cat Cat, in Vietnam

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Cliccate qui per vedere tutte le foto:
foto gallery

Ecco dove si trova il villaggio:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] The streets of Cat Cat, in Vietnam.
If you want to visit the region of Sa Pa and you don’t have much time, a jump in these steep alleys is a must.
The Cat Cat village, being a short distance from the town of Sa Pa can be visited very easily.
It is now a place only for tourists, where artificial scenarios are available to take pictures.
Along the way only very poor souvenir shops and local Vietnamese food.
But the atmosphere is very surreal. Probably, those who love trekking, can have a way to visit places a little more spontaneous .. maybe for me it will be for next time.
Indeed a suggestion: if you are in the city I suggest you walk to the village (the road is steeply downhill) and then take a taxi back.