Barattolo in Baia delle Favole

Barattolo in Baia delle Favole

Barattolo in Baia delle Favole.
Dopo alcuni mesi lontano da casa (chi mi conosce sa che lavoro sulle navi da crociera per cui sono più in giro per il mondo che nella mia Sestri Levante) rieccomi in un sabato mattina di fine febbraio.
Nella Baia delle Favole (di solito il mio soggetto preferito è l’altra, e più famosa spiaggia sestrese, quella del Silenzio), sferzata durante i mesi passati da alcune mareggiate importanti, c’è un po’ di tutto. E ci rimarrà fino a tarda primavera quando si comincerà a pulire l’arenile.
Tra i tanti sassi (di cui pubblicherò una foto successivamente) anche molta spazzatura.
Questo, ad esempio, è un barattolo di latta arrugginito.
Mi piaceva la composizione con l’Isola sullo sfondo.

Barattolo in Baia delle Favole

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF 40.

Vi rimando al sito di promozione turistica della mia Sestri Levante: sestri-levante.net. Questo invece è il sito ufficiale del Comune: comune.sestri-levante.ge.it.
Se siete alla ricerca di un bel portale sulla Liguria vi invito a visitare: lamialiguria.it.
Se invece volete leggere o acquistare qualche guida o libro su Sestri Levante e il Tigullio vi invito a vedere questi libri: Escursioni a Levante, Da Sestri Levante alle Cinque Terre oppure Il giro del Levante ligure.

[ENG] Jar in the Bay of The Favole.
After a few months away from home (who knows me knows that I work on cruise ships and I am more around the world than in my Sestri Levante) I am back in a Saturday morning of late February.
In the Bay of The Favole (usually my favorite subject is the other, and more famous bay of Sestri, the Silence one), lashed during the months by some major storms, there is a bit ‘of everything. And it will remain there until late spring when the beach begins to be cleaned.
Among the many stones (of which I will publish a photo later) also a lot of rubbish.
This, for example, is a rusty tin can.
I liked the composition with the Island in the background.