Birra Timisoreana: bionda rumena (foto)

Birra Timisoreana: bionda rumena

Questa è la birra Timisoreana, ovviamente di Timisoara in Romania.
Continua il mio censimento fotografico di birre estere, bevute in loco.

birra timisoreana rumena

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.

Birra Sarajevsko: bionda bosniaca (foto)

Birra Sarajevsko: bionda bosniaca

Birra Sarajevsko: bionda bosniaca.
Una delle cose che in giro per il mondo mi piace fotografare è la birra locale.
Questa l’abbiamo trovata a Sarajevo e, ovviamente, si chiama Sarajevsko.

birra Sarajevsko

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.

Birra Original: bionda brasiliana (foto)

birra brasiliana original

Birra Original: bionda brasiliana

Birra Original: bionda brasiliana.
Questa birra brasiliana è davvero “Original” come dice il nome.

Birra Original

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.

Birra Pilsen: bionda uruguaiana (foto)

birra uruguaiana pilsen

Birra Pilsen: bionda uruguaiana

La birra Pilsen, una bionda uruguaiana.
Una delle cose che mi piace condividere è la foto di birre locali in giro per il mondo.

birra pilsen uruguaiana pilsen

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.

La birra Jelen, bionda serba (foto)

La birra Jelen, bionda serba

La birra Jelen, bionda serba.
Di ritorno da Belgrado, città e viaggio che documenterò appena possibile, la prima foto che desidero inserire è quella della birra serba, la Jelen.
Ovunque si trova e ovunque ad un prezzo molto basso. Non è poi nemmeno male!

La birra Jelen

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.

Birra jamaicana (foto)

Birra jamaicana

Alla faccia della neve che sta cadendo in riviera io sono in Giamaica a bere una birra, giamaicana, sotto al sole!!

20120202-171002.jpg