Birra Menabrea: bionda italiana

Birra Menabrea: bionda italiana

Ho inserito diverse bottiglie di birra dal mondo e dall’Europa. Mancano però birre italiane.

Questa è la Menabrea, una delle birre italiane più note:

menabrea

Ovviamente fotografata dopo essere stata bevuta.

Qui il bel sito ufficiale.

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.

Birra Turk’s Head, bionda di Grand Turk

birra grand turk

Birra Turk’s Head, bionda di Grand Turk

Birra Turk’s Head, bionda di Grand Turk.
Altra birra della mia collezione (colleziono foto di birre bevute non ne conservo esemplari ancora da bere…).
Questa è la Turk’s Head, la birra di Grand Turk nei Caraibi.

birra di grand turk

Foto scattata con iPhone 6.

Birra White Tip: bionda di Grand Cayman

Birra White Tip: bionda di Grand Cayman

Non credo siano i paesi più famosi al mondo per la birra, qui è più famoso il rum, ma comunque in ogni isola dei Caraibi si trova una marca di bionda.

Questa è la White Tip Lager dell’isola di Grand Cayman:

birra white tip

Birra Presidente: bionda di Santo Domingo

Birra Presidente

Birra Presidente: bionda di Santo Domingo

La birra Presidente di Santo Domingo.

Birra Presidente

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.