Vicolo della Canala: un posto per veri conoscitori di Sestri (foto)

vicolo della canala

Vicolo della Canala: un posto per veri conoscitori di Sestri

Il vicolo della Canala di Portobello è uno di quei luoghi dell’immaginario collettivo di noi sestresi.
Non è la prima foto con questo soggetto (ci sono già diversi post con, in particolare, le immagini dei murales e delle scritte che periodicamente qualcuno scrive) ma mi affascina sempre.
Anche perché porta ad uno dei punti da cui si può vedere tutta la baia del Silenzio in posizione privilegiata.

vicolo della canala

Foto scattata con macchina Canon 600D e lente Tamron 16-300.

E voi: siete mai stati dalla Canala? Sapete perché viene chiamato così questo punto di Sestri Levante?

A Portobello il 28 giugno 2017

portobello 28 giugno 2017

Portobello il 28 giugno 2017

Una foto di Portobello il 28 giugno quando c’erano un po’ di nuvole.
Foto scattata dal violetto che porta alla Canala. Credo che sia una foto, aggiustata in hdr, realizzata molto bene.

portobello 28 giugno 2017

Foto scattate con macchina Canon 600D e lente Tamron 16-300.

Il simbolo per eccellenza di Sestri Levante è Portobello (la nota Baia del Silenzio). Le case che si sporgono sul mare, una volta abitate solo da pescatori locali. Le barchette parcheggiate in mezzo. L’ex convento dell’Annunziata che oggi, ristrutturato, è utilizzato per mostre ed eventi. Una atmosfera da favola e, se avrete la fortuna di trovarvi qui in un momento dell’anno non particolarmente affollato, potrete capire perché viene chiamata la baia del Silenzio.

Dove si trova Portobello:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] A photo of Portobello on June 28 when there were a few clouds.
Photo taken by the violet that leads to Canala. I think it is a photo, adjusted in hdr, done very well.

Graffiti dalla Canala di Portobello (foto hdr)

graffiti canala a Portobello

Graffiti dalla Canala di Portobello

Un posto a Sestri Levante dove sempre si possono trovare dei graffiti è il vicoletto che porta alla Canala a Portobello, nella Baia del Silenzio.
Non li chiamo murales perché non sono disegni artistici ma piuttosto scritte e disegnini, anche parecchio brutti, che si affollano sul muro.
Però, da quando ne ho io memoria, ce ne sono sempre stati e credo di aver già postato qualche foto in passato.

Foto scattate con macchina Canon 600D e lente Tamron 16-300.

[ENG] A place in Sestri Levante where graffiti can always be found is the alleyway that leads to Canala of Portobello, in the Bay of Silence.
I do not call them murales because they are not artistic designs but rather written and designing, even ugly, flocking to the wall.
However, since I remember, they’ve always been and I think I’ve already posted some photos in the past.

La canala a Portobello

La canala a Portobello

La canala a Portobello.
La canala a Portobello è uno dei luoghi più famosi di quando io ero bambino: la canala (forse canaletta) che passa dietro alle case più verso il mare di Portobello.
Famosa perché all’epoca aveva una nomea di luogo da “drogati” perché non era un grande luogo di passaggio. Drogati era l’espressione generica (probabilmente anche chi, minorenne, si accendeva una sigaretta era un drogato).
Ricordo ancora quando c’ero andato la prima volta i muri erano tappezzati da scritte di ogni tipo: insulti, politica e amori..
Con mio grande stupore c’era anche il mio nome e lascio a voi immaginare a quale dei tre argomenti era collegato.
La canala a Portobello

[ENG] The canal in Portobello.
The canal in Portobello is one of the most famous places of when I was a child: the canal (perhaps a canal) that passes behind the houses more towards the sea of Portobello.
Famous because at the time it had a reputation as a “junkie” place because it was not a great passageway. Drogati was the generic expression (probably even those who, under the age of 18, lit a cigarette were a drug addict).
I still remember when I went there the first time the walls were covered with writings of all kinds: insults, politics and loves ..
To my amazement there was also my name and I leave you to imagine which of the three topics it was connected to.