Gamberi con aglio ai Caraibi

Gamberi con aglio ai Caraibi

Gamberi con aglio ai Caraibi

Gamberi con aglio ai Caraibi.
Non e’ sempre facile trovare cibi da fotografare specialmente quando l’ingrediente principale e’ sempre lo stesso: il gambero.
Questo piatto, gustato in quel di barbados, era un pochino insolito (non il solito gambero al cocco) per questa ragione sono contento di averlo immortalato!
Anche il piatto era ben imbastito con una bella decorazione floreale.
Il gusto non era un granche’: i gamberi piccoli piccoli e troppo aglio…

Gamberi con aglio ai Caraibi

Gamberi con aglio ai Caraibi

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Il nome volgare gambero identifica varie specie di crostacei acquatici appartenenti prevalentemente all’ordine dei Decapodi (Astacidea, Penaeoidea, Caridea ecc.) e marginalmente agli ordini degli Euphausiacea (krill), degli Stomatopoda (canocchie), dei Mysida e degli Amphipoda.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

[ENG] Shrimp with garlic in the Caribbean.
It is not always easy to find food to photograph, especially when the main ingredient is always the same: shrimp.
This dish, tasted in that of barbados, was a little unusual (not the usual coconut shrimp) for this reason I’m happy to have immortalized it!
The plate was also well basted with a nice floral decoration.
The taste was not that great: the small shrimp and too much garlic…

Fegato all’agiadda, la ricetta

Fegato all'agiadda

Fegato all’agiadda, la ricetta.
Oggi vi spiego un bel piatto di fegato che faceva mia nonna e che credo si chiami “fegato all’agiadda”.
Innanzi tutto si dovrebbe utilizzare fegato di vitello, meno nervoso e più tenero di quello di manzo. Il segreto sta nella salsa che viene fatta con mollica di pane messa a bagno nell’aceto e latte e fatta praticamente spappolare.
Poi metto il pane bagnato nel bicchiere del frullatore ad immersione e aggiungo aglio e sale.
Adesso faccio cuocere il fegato nel burro lasciando le fette intere e alla fine aggiungo la salsa: ora il piatto e’ pronto!

Attenzione a questa nota: la preparazione, essendo dal sapore molto forte, e’ soggetta al gusto soggettivo: a me, ad esempio, piacciono molto l’aceto e l’aglio e ne metto molto di entrambi. Ovviamente si possono diminuire o addirittura sostituire parte dell’aceto con vino bianco.
L’importante è che la preparazione si sciolga bene con il liquido e che poi copra bene il fegato lasciato al sangue e che sia servito ben caldo perché la salsa è fredda e va lasciata solo pochi secondi nella padella.

Eccovi un paio di foto scattate da mio figlio Luca:

Fegato all'agiadda

Fegato all'agiadda

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

[ENG] Agiadda liver, the recipe.
Today I will explain to you a nice dish of liver that my grandmother used to make and which I think is called “liver with agiadda”.
First you should use veal liver, less nervous and more tender than beef. The secret lies in the sauce which is made with breadcrumbs soaked in vinegar and milk and practically pulped.
Then I put the bread soaked in the glass of the immersion blender and add garlic and salt.
Now I cook the liver in butter leaving the whole slices and finally add the sauce: the dish is ready.

Attention to this note: the preparation, being quite strong, is subject to the private taste: I like very much the vinegar and garlic but can be lowered by decreasing both the agiungendo vinegar and white wine and decreasing the garlic.
The important thing is that the preparation melts well with the liquid and then cover well the liver left to blood and is served piping hot because the sauce is cold and should be left only seconds into the pan.

Pansoti o pansotti al ragù

Pansoti o pansotti al ragù

Pansoti o pansotti al ragù

Pansoti o pansotti al ragù.
Una delizia della cucina ligure è questo tipo di pasta condito con il ragù di carne (il tocco).
Questi infatti sono comprati da un pastificio di Sestri Levante, il Pastifico Moderno proprio a metà del carruggio sestrese (non ha un suo sito, ecco la recensione su tripadvisor.it).
Il sugo di carne, quello sì, è fatto in casa. Non è il famoso tocco descritto da Loris ma è comunque quello che fa mia mamma (da ricetta di sua suocera) ed è buonissimo.
Non si capisce dalla foto?

Pansoti o pansotti al ragù

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Questa pasta, i pansoti, pansòti in ligure, (dal ligure pansa, in italiano “pancia”), sono una pasta ripiena tipica della cucina ligure, simile ai ravioli, da cui differiscono essenzialmente per la grandezza e l’assenza di carne nel ripieno. I pansoti alla salsa di noci (pansöti co-a sarsa de noxe) sono uno dei piatti più economici e caratteristici della tradizione genovese. I pansoti dato che non contengono carne, sono un piatto a base di magro, un tempo considerato adatto al periodo penitenziale della quaresima. Vengono spesso erroneamente chiamati anche “pansòtti”, in quanto in alcune provincie Liguri avviene verbalmente un’enfatizzazione delle ultime sillabe; la doppia lettera è pertanto da attribuirsi ad un linguaggio esclusivamente vocale.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

[ENG] Pansoti or pansotti with meat sauce.
A delight of Ligurian cuisine is this type of pasta seasoned with meat sauce (the touch).
These are bought from a pasta factory in Sestri Levante, the Pastifico Moderno just in the middle of the Sestri carruggio (it does not have its own site, here is the review on tripadvisor.it).
The meat sauce, yes, it is homemade. It is not the famous tocco described by Loris but it is anyway what my mom does (from her mother-in-law’s recipe) and it’s delicious.
Is it not clear from the photo?

Spiedini di carne ad Hoi An

Spiedini di carne ad Hoi An

Spiedini di carne ad Hoi An

Spiedini di carne ad Hoi An.
Si mangia molta carne in Vietnam, non credevo. Questi spiedini erano in una bancarella della cittadina.
In compenso l’Asia è la patria dello street food perché per strada puoi trovare veramente di tutto.
E io di questi spiedini me ne sono fatti proprio due.

Spiedini di carne ad Hoi An

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

[ENG] Skewers of meat in Hoi An.
We eat a lot of meat in Vietnam, I didn’t believe. These skewers were in a town stall.
On the other hand, Asia is the home of street food because in the street you can really find everything.
And I made two of these skewers.

Ghe rang me, granchio saltato con tamarindo

Ghe rang me, granchio cantato con tamarindo

Ghe rang me, granchio saltato con tamarindo

Ghe rang me, granchio saltato con tamarindo.
Un altro delizioso piatto della cucina vietnamita gustato qualche tempo fa a Da Nang.
A dire la verità non sono un amante del granchio… cioè mi piace molto il sapore ma o è di grandi dimensioni (tipo sola o granchio gigante del Giappone) oppure è troppo faticoso da pulire e rimangono sempre piccoli pezzi di guscio o tessuto connettivo molto duro.
Non faceva da meno questo… Se poi ci mettete che era già molto piccante di suo… ne ho mangiato proprio poco, purtroppo.
Almeno sono riuscito a fare una bella foto!

Ghe rang me, granchio cantato con tamarindo

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

[ENG] Ghe rang me, crab sung with tamarind.
Another delicious dish of Vietnamese cuisine tasted some time ago in Da Nang.
To tell you the truth, I’m not a crab lover … I really like the taste but it’s either large (single type or giant Japanese crab) or it’s too hard to clean and there are always small pieces of shell or connective tissue. very hard.
He was no less this … If then you put that it was already very spicy of his … I ate very little, unfortunately.
At least I managed to take a nice picture!

Bun thit nuong, altro piatto vietnamita

Bun thit nuong, altro piatto vietnamita

Bun thit nuong, altro piatto vietnamita

Bun thit nuong, altro piatto vietnamita.
Altro ottimo piatto, freddo, della cucina asiatica con maiale grigliata, noodles e salsa di noccioline.
Mi piace fotografare i piatti (non credo che ci sia qualcuno che capiti qui che non lo sappia) e, alle volte, anche mangiarli.
Questo l’ho anche mangiato e devo dire che, a parte il fatto che non mi aspettavo fosse freddo, non era male.
Non aggiungendoci io molte spezie (di solito sono già gustosi e speziati di loro) rinuncio a qualche sapore tipico… ma che ci posso fare?

Bun thit nuong, altro piatto vietnamita

Bun thit nuong, altro piatto vietnamita

Bun thit nuong, altro piatto vietnamita

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

L’abbondanza di spezie prodotte nel Vietnam centrale montano la rende famosa per i suoi piatti speziati. Essonci stata la capitale dell’ultima dinastia vietnamita, la tradizione culinaria di Huế è caratterizzata da un alto tasso di decorazioni e da piatti molto colorati che riflettono l’influenza dell’antica cucina reale.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

[ENG] Bun thit nuong, another Vietnamese dish.
Another great dish, cold, of Asian cuisine with grilled pork, noodles and peanut sauce.
I like to photograph the dishes (I don’t think there is someone who happens here that doesn’t know it) and sometimes even eat them.
I also ate this and I have to say that, apart from the fact that I didn’t expect it to be cold, it wasn’t bad.
Not adding myself many spices (usually they are already tasty and spicy of them) I give up some typical flavor … but what can I do?