Cavi elettrici esposti

Cavi elettrici esposti

Cavi elettrici esposti

Cavi elettrici esposti.
Una delle particolarita’ estetiche che facilmente si notano in Thailandia sono i molti cavi esposti.
Sinceramente non ho ancora capito come mai non li interrino come nei posti in cui viviamo noi. Magari una questione di costi oppure solo abitudine.
Certo e’ che in luoghi turistici come questo (Koh Samui) vedere questi pali avvolti dai fili fa un po’ sorridere.

Cavi elettrici esposti

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Insalata di papaya verde thai

Insalata di papaya verde thai

Insalata di papaya verde thai

Insalata di papaya verde thai.
Uno dei piatti che puoi sempre trovare in Thailandia e’ questa insalata fatta con la papaya verde. Attenzione la papaya verde, da come ho capito, e’ lo stesso frutto succoso e colorato che, se raccolto ancora verde, ha questo aspetto e, piu’ che altro, un gusto che ricorda quasi il cetriolo.
Accompagnato da noccioline tostate, lime e cipolla.

Insalata di papaya verde thai

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Insetti da gustare

Insetti da gustare

Insetti da gustare.
Come vi avevo detto inizio a mettere la foto del primo tipo di insetto, pronto da mangiare. L’aspetto del vassoio stuzzica o no l’appetito grazie a quella decorazione floreale!!!
Bacherozzi fritti!

insetti fritti thailandia

L’utilizzo di insetti nella dieta umana è stato particolarmente importante in epoca preistorica prima che gli uomini scoprissero la caccia e l’agricoltura come testimoniano, ad esempio, alcuni coproliti rinvenuti in Messico e Stati Uniti e contenenti tracce di formiche, larve di coleottero, pidocchi, zecche e acari. Nell’ambito dell’entomofagia si possono distinguere due categorie: gli insetti utilizzati come fonte primaria di sostanze nutritive e di insetti utilizzati come condimenti. Alcuni insetti sono poi mangiati come larve, mentre altri da adulti.
Approfondisci su Wikipedia.

Birra Singha: bionda thailandese (foto)

Birra Singha: bionda thailandese

Birra Singha: bionda thailandese.
Non so se è la più famosa ma sicuramente qui a Koh Samui è la più gettonata birra locale. Non è nemmeno poi così male la Singha!

Birra Singha

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.

Spiagge da sogno: Chaweng in Thailandia (foto)

Spiagge da sogno: Chaweng in Thailandia

Potrebbe non essere la più bella della Thailandia però è già un buon inizio. Non sapendo bene dove andare oggi abbiamo deciso di stare in zona albergo e rilassarci al sole della spiaggia più commerciale di Koh Samui anche se di sole poche tracce.

chaweng beach