Birra 7 Fjell Bryggeri: bionda norvegese

Birra 7 Fjell Bryggeri: bionda norvegese

Birra 7 Fjell Bryggeri: bionda norvegese

La birra 7 Fjell Bryggeri. Marian mi ha mandato la foto di questa birra norvegese bevuta a Bergen.

Birra 7 Fjell Bryggeri: bionda norvegese

Non ho molte cose da scrivere più che lasciarvi il link al sito ufficiale della 7 Fjell Bryggeri.

Stoccafisso bollito dallo chef stellato Loris, la ricetta

Stoccafisso: merluzzo ad essicare

Stoccafisso bollito dallo chef stellato Loris

Lo stoccafisso ha una lunga storia e non è adesso il momento di raccontarvela perchè negli anni è diventata un romanzo…
Io sono stato molte volte alle isole Lofoten, in Norvegia ed ho visitato molti luoghi di produzione e stoccaggio del Merluzzo che poi diventa stoccafisso.
Qui da noi, nel primo entroterra, abbiamo molte trattorie che al venerdì preparano lo stoccafisso bollito ed i clienti sono sempre numerosissimi.
Bisogna dire che preparare lo stoccafisso bollito é molto facile ma uno dei motivi per cui a molte signore non piace cucinarlo in casa è dovuto al cattivo odore che emana cuocendo e che poi si sparge in tutta la casa. Io uso un sistema semplicissimo per non avere il cattivo odore in casa e desidero raccontarvi come faccio.

Prima di tutto, la sera prima, metto a bagno in acqua fredda un paio di manciate di fagiolane che il mattino successivo faccio bollire assieme alle patate con la buccia: io calcolo una bella patata e mezza per persona. Poi cuocio lo stoccafisso a vapore nella pentola a pressione. Metto sul fondo della pentola due e o tre dita di acqua a cui aggiungo sale, alcune foglie di alloro e una gambetta di sedano. A questo punto metto lo stoccafisso in una gabbietta apposita che entra nella pentola senza però che il pesce tocchi l’acqua ed aggiungo un cipolla intera a cui ho tolto la buccia.
Se lo stoccafisso che ho comperato è bagnato, molto bagnato, lo faccio cuocere calcolando 10 minuti dopo il primo fischio della pentola che segnala che la pressione interna è ottimale. Dopo aver atteso questi 10 minuti, tolgo la pentola dal fuoco e la porto in giardino (o sul terrazzo) per fare uscire tutto il vapore fuori di casa e senza che il cattivo odore si sparga in casa. Una volta ritornato in casa pulisco lo stoccafisso, pelo le patate ed aggiungo le fagiolane. Prima di condire il tutto con l’olio extra vergine ligure, aggiungo la mia salsa che ho preparato durante i 10 minuti della cottura del pesce.

Salsa per la stoccafisso:

Pesto nel mortaio (si può anche usare il frullatore ad immersione) qualche pinolo, uno spicchio d’aglio senz’anima e un paio di filetti di acciuga.

Vi racconterò in altra occasione qualche simpatico annedoto.

Vi allego una foto (da me scattata) di una casa alle Lofoten con essiccazione della stoccafisso.

Stoccafisso: merluzzo ad essicare

Cascate sopra Flam

Cascate sopra Flam

Cascate sopra Flam

Cascate sopra Flam.
La natura della Norvegia è mare e monti… In un connubio che solo qui si può trovare.
Queste sono cascate che dai ghiacciai (o dalle cime ancora innevate) portano l’acqua al mare (ovviamente in un fiordo).

Cascate sopra Flam

Cascate sopra Flam

Alla fine del XIX secolo, molte navi da crociera provenienti soprattutto da Regno Unito e Germania si spinsero fino a Flåm per motivi turistici. L’arrivo dei passeggeri delle navi diede il via alle operazioni per la costruzione di una rete di hotel. Dopo l’apertura della Ferrovia Oslo-Bergen nel 1909, Flåm divenne un importante snodo per i passeggeri e le comunicazioni, con collegamenti operanti sul fiordo.
Continua su Wikipedia.

Ecco dove si trova Flam:

Arcobaleno, ancora uno ma questo completo (foto)

Arcobaleno

Ancora un arcobaleno, questo completo

Arcobaleno, ancora uno ma questo completo.
Non avrò visto balene o icebergs in questa stagione al Nord Europa ma arcobaleni molti. Questo, nel pomeriggio di qualche giorno fa a Leknes, uno dei più spettacolari che abbia mai visto in vita mia: completo e limpidissimo!

Arcobaleno

Arcobaleno

Foto scattata con iPhone 6.

L’arcobaleno è un fenomeno ottico e meteorologico che produce uno spettro quasi continuo di luce nel cielo quando la luce del Sole attraversa le gocce d’acqua rimaste in sospensione dopo un temporale, o presso una cascata o una fontana. Visivamente è un arco multicolore, rosso sull’esterno e viola sulla parte interna, senza transizioni nette tra un colore e l’altro. Comunemente, tuttavia, lo spettro continuo viene descritto attraverso una sequenza di bande colorate; la suddivisione tradizionale è: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto. Esso è la conseguenza della dispersione e della rifrazione della luce solare contro le pareti delle gocce stesse. In casi più rari è possibile assistere a più arcobaleni, tipicamente due, di cui uno appare bianco e più attenuato.
Continua su Wikipedia.

In escursione sul trenino di Flam (foto)

Cascata nel fiordo

In escursione sul trenino di Flam

In escursione sul trenino di Flam.
Oggi sono riuscito a fare una escursione, breve, con il trenino che parte da Flam e ritorno in bicicletta. Spettacolare. Fortuna anche che c’era un bel sole ad accompagnarci nel ritorno a valle.

Trenino di Flam

Cascata nel fiordo

Foto scattata con iPhone 6.

Dove si trova Flam:

Ultima volta a Leknes

  
Ultimo saluto al porto (forse questa parola è esagerata) di Leknes. Solo più un giorno in Norvegia e la stagione è finita.