Drago cane ad Ho Chi Minh

Drago cane ad Ho Chi Minh

Drago cane ad Ho Chi Minh

Drago cane ad Ho Chi Minh.
Questa e’ una delle molte statue che adornano una delle pagode piu’ belle e famose della citta’ di Saigon.
E’ all’entrata della pagoda dell’Imperatore di Giada un piccolo ma splendido centro di culto vietnamita.
Non so bene che animale si cescoli con il drago ma io credo un cane, viste le orecchie.

Drago cane ad Ho Chi Minh

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

[ENG] Dragon dog in Ho Chi Minh.
This is one of the many statues that adorn one of the most beautiful and famous pagodas in the city of Saigon.
A small but splendid Vietnamese center of worship is at the entrance to the Jade Emperor pagoda.
I don’t really know which animal you mix with the dragon but I believe a dog, given the ears.

Pagoda a Ba Na Hills

Pagoda a Ba Na Hills

Pagoda a Ba Na Hills

Pagoda a Ba Na Hills.
Pur essendo una attrazione moderna, non tutto lo è: questa pagoda è addirittura risalente all’anno 1487.
E’ l’ultima meraviglia, probabilmente la più genuina, di tutto il complesso.
Uno splendido Buddha protetto da un pergolato, una bella pagoda e (non si vede in questa foto) uno stupa alto un paio di piani su cui si può salire.
Una piccola nota di colore: il traffico in Vietnam è famoso per essere caotico e senza regole. E’ così praticamente ogni tipo di situazione dove si forma una coda. Anche per salire sullo stupa, essendo la scaletta molto stretta, era una guerra senza sosta per salire e scendere. Ah ah ah!

Pagoda a Ba Na Hills

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Ovviamente, essendo una attrazione turistica, non può mancare il sito ufficiale: banahills.sunworld.vn.

Clicca qui per vedere tutte le foto dell’intero complesso:
foto gallery

Dove si trova il complesso turistico:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] Pagoda in Ba Na Hills.
Despite being a modern attraction, not everything is: this pagoda even dates back to the year 1487.
It is the last wonder, probably the most genuine, of the whole complex.
A beautiful Buddha protected by a pergola, a beautiful pagoda and (you don’t see in this photo) a stupa high a couple of floors on which you can climb.
A little note of color: traffic in Vietnam is famous for being chaotic and without rules. It is thus practically every type of situation where a queue is formed. Also to climb the stupa, being the very narrow ladder, it was a war without pause to go up and down. Ha ha ha!

La pagoda su un pilone ad Hanoi

La pagoda su un pilone ad Hanoi

La pagoda su un pilone ad Hanoi

La pagoda su un pilone ad Hanoi.
Una delle pagode più famose di tutto il Vietnam non per la grandezza ma per il fatto di essere tratto sopra ad una singola colonna.
E’ veramente molto particolare e per questa ragione è molto visitata.
Oltre a questo è vicino al mausoleo di Ho Chi Min, dove sono conservate le sue spoglie, e al suo museo.
Luogo da visitare assolutamente visitando la capitale vietnamita.

La pagoda su un pilone ad Hanoi

La pagoda su un pilone ad Hanoi

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Cliccate qui per vedere tutte le foto della città:
foto gallery

Ecco dove si trova questo monumento:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] The pagoda on a pylon in Hanoi.
One of the most famous pagodas in all of Vietnam, not because of its size but because it is drawn above a single column.
It is really very particular and for this reason it is very visited.
In addition to this, it is close to the mausoleum of Ho Chi Min, where his remains are kept, and to his museum.
Place to visit absolutely by visiting the Vietnamese capital.

Fansipan tra le nuvole

Fansipan tra le nuvole

Fansipan tra le nuvole

Fansipan tra le nuvole.
Alcuni dei monumenti presenti sulla montagna più alta del Vietnam e dell’Indocina avvolta dalle nuvole.
E’ stata una salita molto affascinante che da Sa Pa porta fino agli oltre tremila metri della montagna.
Da qui si vede la scalinata che porta alla cima, i tetti della pagoda, uno stupa a più piani ed in fondo, se guardate bene, una statua enorme di Buddha (di cui farò un post separato).

Questo è un video in time-laps che ho girato quel giorno:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ed eccovi le foto:

Fansipan tra le nuvole

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Clicca qui per vedere tutte le foto che ho scattato lì:
foto gallery

Ecco dove si trova la montagna:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] Fansipan in the clouds.
Some of the monuments on the highest mountain in Vietnam and Indochina shrouded in clouds.
It was a very fascinating climb that from Sa Pa leads to over three thousand meters of the mountain.
From here you can see the staircase leading to the top, the roofs of the pagoda, a multi-storey stupa and at the bottom, if you look carefully, a huge statue of Buddha (of which I will make a separate post).

Tempio Bai Dinh in Vietnam

Ninh Binh: Bai Dinh Pagoda

Tempio Bai Dinh in Vietnam

Tempio Bai Dinh in Vietnam.
Uno dei complessi di templi più grande del Vietnam e di tutta l’Asia. Nella splendida regione di Ninh Binh.
Si sviluppa in un’area molto estesa (tanto che per raggiungere il cancello principale si possono utilizzare, a pagamento, dei minivan elettrici) ed è tutto in salita.
Sulla sommità il tempio originale al quale dal 2010 si sono aggiunti una serie di nuovi edifici e statue.
Nella foto potete vedere l’ingresso principale e, a destra, la imponente torre (stupa) visibile da molti chilometri di distanza.

Ninh Binh: Bai Dinh Pagoda

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Non c’è molto online in italiano ma neppure in inglese. C’è però il sito ufficiale: chuabaidinhninhbinh.vn.

Se volete vedere tutte le immagini del luogo cliccate qui:
foto gallery

Ecco dove si trova il complesso:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] Bai Dinh temple in Vietnam.
One of the largest temple complexes in Vietnam and throughout Asia. In the beautiful region of Ninh Binh.
It develops in a very large area (so that to reach the main gate you can use electric minivans for a fee) and it’s all uphill.
On top, the original temple to which a series of new buildings and statues have been added since 2010.
In the picture you can see the main entrance and, to the right, the imposing tower (stupa) visible from many kilometers away.

La torre Xa Loi delle Montagne di Marmo

La torre Xa Loi delle Montagne di Marmo

La torre Xa Loi delle Montagne di Marmo

La torre Xa Loi delle Montagne di Marmo.
Una delle attrazioni delle Marble Mountains, in Vietnam, è questa pagoda che fa bella scena di se.
Le Montagne di Marmo sono una formazione di 5 colline rocciose a Sud di Da Nang.
La loro conformazione, ricca di gallerie e grotte, ha fatto si che negli anni venissero (oltre ad essere sfruttate per l’estrazione di materiale roccioso) anche per creare luoghi di culto molto riservati e dedicati al raccoglimento.
Ormai si è invasi dai turisti (coreani in maggioranza) che rendono persino difficile camminare lungo le strette salite di alcune delle grotte.

La torre Xa Loi delle Montagne di Marmo

La torre Xa Loi delle Montagne di Marmo

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Qui tutte le foto alle Montagne di Marmo:
foto gallery

Dove si trova questa torre e le Marble Mountains:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] The Xa Loi tower of the Marble Mountains.
One of the attractions of Marble Mountains, Vietnam, is this pagoda that makes a fine show of itself.
The Marble Mountains are a formation of 5 rocky hills south of Da Nang.
Their conformation, rich in tunnels and caves, has meant that over the years they were (in addition to being exploited for the extraction of rocky material) also to create places of worship very reserved and dedicated to meditation.
It is now invaded by tourists (the majority of Koreans) who make it even difficult to walk along the narrow slopes of some of the caves.