I quartieri Spagnoli a Napoli

I quartieri Spagnoli a Napoli

I quartieri Spagnoli a Napoli.
Percorrendo via Toledo per fare un giro nella citta’ Partenopea non si possono non notare i Quartieri Spagnoli, questo dedalo di vicoletti famoso a Napoli.
Sinceramente non sono mai entrato ma immagino sia un po’ come camminare nei vicoli del centro di Genova.
Nella foto uno egli ingressi al quartiere:

I quartieri Spagnoli a Napoli

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-S10.

Qui vi rimando ad altre foto che ho scattato per la citta’:
foto gallery

I quartieri sorgono intorno al XVI secolo al fine di accogliere le guarnigioni militari spagnole destinate alla repressione di eventuali rivolte della popolazione napoletana, oppure come dimora temporanea per coloro che passavano da Napoli in direzione di altri luoghi di conflitto. Fin dall’epoca della loro nascita, i quartieri spagnoli presentarono fenomeni di criminalità e soprattutto prostituzione, legata alla continua ricerca di “divertimento” da parte dei soldati spagnoli
Continuna e approfondisci su Wikipedia.

[ENG] The Spanish neighborhoods in Naples.
Walking along via Toledo to tour the Neapolitan city one cannot fail to notice the Spanish Quarters, this maze of alleys famous in Napoli.
Honestly I have never entered but I imagine it is a bit like walking in the streets of the center of Genoa.
In the picture one enters the neighborhood.

Carruggio il 6 luglio 2018

Carruggio il 6 luglio 2018

Carruggio il 6 luglio 2018

Carruggio il 6 luglio 2018. Il carruggio di Sestri Levante in una mattinata di inizio luglio.
Come potete vedere c’è già molta gente in giro (non era proprio prestissimo, lo ammetto).
I colori, come spesso, sono aggiustati in hdr.

Carruggio il 6 luglio 2018

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Per chi non lo sapesse vi lascio la piantina di dove si trova il carruggio (il cui nome stradale è via XXV Aprile):

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Un vicolo di Chiavari

Vicolo di Chiavari

Un vicolo di Chiavari

Un vicolo di Chiavari.Ogni tanto mi capita di fare un giretto a Chiavari e il centro storico, con i suoi vicoli “ricchi”, mi affascina sempre.
Li chiamo ricchi perché, al contrario di quelli genovesi, non ti danno quella sensazione di ansia che spesso ahimè mi cogli in giro per il centro di Genova.
Sicuramente è una questione di grandezza e di degrado; mi spiego meglio: a Chiavari ci saranno un chilometro di vicoli, a Genova ce ne saranno 20…

In questa foto il particolare mi piacevano gli archetti tra le case:

Vicolo di Chiavari

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Questo, se non sbaglio, è il vicolo che si chiama Piazza Paolo Costa:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La strada che porta fino in cima a Santorini

La strada che porta fino in cima a Santorini.
Chi di voi è stato nell’isola di Santorini, in Grecia, ha sicuramente percorso (o comunque visto) la strada che porta dall’approdo dei tender e dei traghetti, si inerpica lungo la collina scoscesa, al vero e proprio paese.
Si può salire e scendere a piedi ma sicuramente la maniera più nota è farsi portare sul groppone degli altrettanto famosi asinelli.
Per i più pigri e schizzinosi comunque c’è sempre l’alternativa moderna costituita dalla funivia.
E’ comunque rilassante, se non è troppo caldo, fare la discesa piuttosto che la salita.

La strada che porta fino in cima a Santorini

Foto scattata con macchina Canon 600D e lente Tamron 16-300.

[ENG] The road that leads to the top of Santorini.
Those of you who have been to the island of Santorini, in Greece, have certainly traveled (or in any case seen) the road that leads from the landing place for tenders and ferries, climbs along the steep hill, to the real town.
You can get on and off on foot but surely the best known way is to be carried on the rump of the equally famous donkeys.
For the laziest and pickiest, however, there is always the modern alternative consisting of the cable car.
It is still relaxing, if it is not too hot, to go downhill rather than uphill.

Scorcio dei vicoli di Genova

Scorcio dei vicoli di Genova.
Camminando a casaccio tra i vecchi vicoli di Genova capita spesso di imbattersi in piazzette come questa (di cui però adesso non ricordo il nome).
Chiesette, chiostri e colonne sono proprio facili da trovare ed è bello perdervisi, almeno di giorno; la notte, se non si sa dove andare, forse è meglio non perdervisi.

Scorcio dei vicoli di Genova

Carroggi (questa la corretta grafia secondo l’uso tradizionale del genovese, ma normalmente adattato in caruggi in italiano) è il termine con il quale in lingua ligure si indicano alcuni tipi di strada. Nella toponomastica ufficiale il vocabolo caruggio è tradotto con vicolo.
Continua e approfondisci su Wikipedia dove c’è persino una pagina dedicata ai carruggi.

[ENG] Glimpse of the alleys of Genoa.
Walking haphazardly through the old alleys of Genoa, you often come across small squares like this one (whose name, however, I don’t remember now).
Small churches, cloisters and columns are really easy to find and it’s nice to get lost in them, at least during the day; at night, if you don’t know where to go, maybe it’s better not to get lost.