Le meravigliose guglie del Duomo di Milano

Le guglie del Duomo di Milano: icone di eleganza e storia

Le guglie del Duomo di Milano: icone di eleganza e storia.
Il Duomo di Milano, con la sua maestosa presenza e la sua straordinaria bellezza, è uno dei capolavori architettonici più iconici d’Italia e del mondo intero. Questa struttura gotica, che domina il cuore della città, è conosciuta per molti dettagli suggestivi, tra cui le sue impressionanti guglie. In questo articolo, esploreremo la storia e l’importanza delle guglie del Duomo di Milano.
Le guglie, o pinnacoli, sono elementi architettonici slanciati e appuntiti che adornano la sommità del Duomo. Rappresentano uno dei punti di riferimento più riconoscibili della cattedrale e sono una parte essenziale della sua identità. Le guglie sono situate sulla sommità delle torri, delle facciate e della navata centrale del Duomo, conferendo alla struttura una silhouette distintiva e suggestiva. Anche gli archi del Duomo di Milano non sono solo elementi strutturali, ma anche opere d’arte in sé. Le loro forme e proporzioni sono state progettate con grande cura per garantire un aspetto armonioso e suggestivo. Ogni arco è ornato con dettagli scolpiti e decorazioni gotiche che rappresentano figure religiose, scene della Bibbia e motivi floreali. Queste decorazioni rendono gli archi veri e propri capolavori di artigianato e design.
La costruzione del Duomo di Milano ebbe inizio nel XIV secolo, sotto la guida dell’arcivescovo Antonio da Saluzzo, ma il suo completamento richiese diversi secoli. Le guglie furono aggiunte durante i lavori di restauro del XIX secolo, quando l’architetto principale, Carlo Amati, decise di abbellire il Duomo con questi elementi gotici. Le guglie furono disegnate in modo da armonizzare con l’architettura gotica esistente del Duomo, creando un’armoniosa fusione tra lo stile originale e il nuovo.
La costruzione del Duomo di Milano ebbe inizio nel XIV secolo, sotto la guida dell’arcivescovo Antonio da Saluzzo, ma il suo completamento richiese diversi secoli. Le guglie furono aggiunte durante i lavori di restauro del XIX secolo, quando l’architetto principale, Carlo Amati, decise di abbellire il Duomo con questi elementi gotici. Le guglie furono disegnate in modo da armonizzare con l’architettura gotica esistente del Duomo, creando un’armoniosa fusione tra lo stile originale e il nuovo.
Oltre a essere elementi decorativi, le guglie servono anche a scopi pratici. Durante i restauri del XIX secolo, furono realizzate con materiali leggeri e resistenti, tra cui il ferro, al fine di resistere alle intemperie e alle oscillazioni termiche. Le guglie fungevano da contrappeso, riducendo il peso complessivo del tetto e stabilizzando la struttura. Inoltre, alcune di esse fungevano da croce direzionale, indicando ai naviganti la direzione di Milano quando venivano avvistate da lontano.
Oggi, le guglie del Duomo di Milano sono un’attrazione turistica di fama mondiale. Visitatori provenienti da tutto il mondo si affollano per ammirare questi spettacolari elementi architettonici e per godere della vista panoramica sulla città che si può ammirare dal tetto del Duomo. Le guglie non sono solo testimoni della storia e della cultura di Milano, ma sono anche un simbolo di innovazione e bellezza architettonica.

In conclusione, le guglie del Duomo di Milano sono un esempio straordinario di come l’arte, la religione e la funzionalità possano fondersi in un’unica struttura. Questi elementi gotici slanciati non solo adornano il cielo di Milano, ma raccontano anche una storia di impegno, perseveranza e bellezza intramontabile. Sono una testimonianza della grandezza umana e dell’abilità architettonica che continua a catturare l’immaginazione di coloro che le contemplano.

Hai mai visitato il Duomo di Milano? Aggiungi un tuo commento oppure vai nella parte bassa del sito per leggere cosa hanno scritto gli altri visitatori.

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 11-22.

Questo è il sito ufficiale del duomo: duomomilano.it.

Simbolo del capoluogo lombardo, e situato nell’omonima piazza al centro della metropoli, è dedicata a Santa Maria Nascente. È la chiesa più grande d’Italia.
Continua e approfondisci su Wikipedia

Ecco dove si trova il duomo:

The spiers of the Milan Cathedral: icons of elegance and history – Les flèches de la cathédrale de Milan : icônes d’élégance et d’histoire – Las agujas de la Catedral de Milán: iconos de elegancia e historia – As torres da Catedral de Milão: ícones de elegância e história – Die Türme des Mailänder Doms: Ikonen der Eleganz und Geschichte – Những ngọn tháp của Nhà thờ Milan: biểu tượng của sự sang trọng và lịch sử – 米兰大教堂的尖塔:优雅和历史的象征 – ミラノ大聖堂の尖塔: 優雅さと歴史の象徴

Il testo del post è stato scritto con l’aiuto di ChatGPT, un modello di lingua di OpenAI.

I palazzi ed i portici del caruggio di Chiavari

I palazzi ed i meravigliosi portici del caruggio di Chiavari in Liguria

I palazzi ed i meravigliosi portici del caruggio di Chiavari in Liguria.
Una delle caratteristiche più celebri per cui è famoso il centro storico di Chiavari sono i portici.
Emblema è il caruggio Dritto (via Martiri della Liberazione) un dritta via che attraversa tutto il centro con ai lati, per tutta la lunghezza, una serie di portici.
La caratteristica dei portici è che delle colonne che sostengono gli archi, non se ne trovano due uguali!

Hai mai passeggiato in caruggio a Chiavari? Aggiungi un tuo commento oppure vai nella parte bassa del sito per leggere cosa hanno scritto gli altri visitatori.

I palazzi ed i meravigliosi portici del caruggio di Chiavari in Liguria

Foto scattata con macchina Canon EOS RP e lente Tamron 16-300.

Ecco dove si trova la via:

The palaces and wonderful porticoes of the alley of Chiavari in Liguria – Les palais et les magnifiques portiques de l’allée de Chiavari en Ligurie – Los palacios y maravillosos pórticos del callejón de Chiavari en Liguria – Os palácios e maravilhosos pórticos do beco de Chiavari na Ligúria – Die Paläste und wunderschönen Säulengänge der Gasse von Chiavari in Ligurien – Những cung điện và mái cổng tuyệt đẹp của con hẻm Chiavari ở Liguria – 利古里亚基亚瓦里小巷的宫殿和美妙的门廊 – リグーリア州キアーヴァリの路地の宮殿と素晴らしい柱廊玄関

La stretta via che attraversa il borgo di Moneglia in Liguria

La stretta via che attraversa il borgo di Moneglia in Liguria

La stretta via, chiamata caruggio, che attraversa il borgo di Moneglia in Liguria.
Il bel caruggio del borgo marinaro di Moneglia, chiamato via Vittorio Emanuele, a me piace molto. Già un paio di volte sono venuto a pranzo nella cittadina e, a quell’ora, ho sempre avuto la possibilità di fotografare senza passanti.
Colori caldi, via incurvata e molti archi (archi di sbatacchio): tutti i miei soggetti preferiti per le foto!

Sei mai stato a Moneglia? Aggiungi un tuo commento oppure vai nella parte bassa del sito per leggere cosa hanno scritto gli altri visitatori.

La stretta via che attraversa il borgo di Moneglia in Liguria

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Questo invece è un video del caruggio del borgo:

Video registrato con Gopro Hero 10 Black.

Ho scattato diverse foto nel borgo e se vuoi vederle tutte clicca qui:

L’antico toponimo di Moneglia (ad Monilia) appare nella Tavola Peutingeriana, copia della carta militare dell’Impero romano (XI – XII secolo) conservata presso la biblioteca nazionale austriaca di Vienna, scoperto dall’antiquario di Augusta, Corrado Peutinger, nel Cinquecento.
Continua e approfondisci su Wikipedia

The narrow street, called caruggio, which crosses the village of Moneglia in Liguria – La rue étroite, appelée caruggio, qui traverse le village de Moneglia en Ligurie – La calle estrecha, llamada caruggio, que cruza el pueblo de Moneglia en Liguria – A rua estreita, chamada caruggio, que atravessa a aldeia de Moneglia, na Ligúria – Die schmale Straße namens Caruggio, die das Dorf Moneglia in Ligurien durchquert – Con đường hẹp có tên caruggio, băng qua làng Moneglia ở Liguria – 狭窄的街道,称为卡鲁焦,穿过利古里亚莫内利亚村 – リグーリア州モネーリア村を横切るカルッジョと呼ばれる狭い通り

Gli storici portici di via di Sottoripa nel centro storico di Genova

Gli storici portici di via di Sottoripa nel centro storico di Genova

Gli storici portici di via di Sottoripa nel centro storico di Genova.
Spesso, quando per qualche commissione devo andare in zona Porto Antico di Genova, mi faccio due passi in via di Sottoripa, quel portico di un migliaio di anni che passa sotto quella striscia di case sul fronte mare di Genova.
Un tempo zona poco frequentabile (e sinceramente non so come sia la notte) ora si fa volentieri un giretto tra take-away etnici, un paio di friggitorie e qualche ristorantino dalla cucina genovese per turisti.

Conosci questa parte di Genova? Aggiungi un tuo commento oppure vai nella parte bassa del sito per leggere cosa hanno scritto gli altri visitatori.

Foto scattate con macchina Canon EOS RP e lente Canon RF 24-50.

La strada, lunga in origine circa 900 m (3613 palmi genovesi), ha oggi uno sviluppo di circa 500 m, di cui 300 m corrono al di sotto della palazzata che costituisce il fronte a mare del sestiere della Maddalena, tra via al Ponte Reale e via al Ponte Calvi e prosegue a levante nel sestiere del Molo fino a piazza Cavour. Un ulteriore tratto, meno conosciuto, proseguiva, con portici più bassi e arretrato rispetto alla Ripa, oltre la via al Ponte Calvi fino alla porta di porta di Santa Fede, parallela a via del Campo.
Continua e approfondisci su Wikipedia

Ecco dove si trova la via:

The historic arcades of the street called Sottoripa in the historic center of Genoa – Les arcades historiques de la rue Sottoripa dans le centre historique de Gênes – Las históricas arcadas de la calle llamada Sottoripa en el centro histórico de Génova – As arcadas históricas da rua chamada Sottoripa, no centro histórico de Génova – Die historischen Arkaden der Straße Sottoripa im historischen Zentrum von Genua – Những mái vòm lịch sử của con phố mang tên Sottoripa ở trung tâm lịch sử của Genoa – 热那亚历史中心索托里帕街历史悠久的拱廊 – ジェノヴァの歴史的中心部にあるソットリパと呼ばれる通りの歴史的なアーケード

Un bel vicoletto del centro storico di Salò in Lombardia

Un bel vicoletto del centro storico di Salò in Lombardia

Un bel vicoletto del centro storico di Salò in Lombardia.
Passeggendo nel bel centro storico della cittadina di Salò mi sono imbattuto in questo bel vicoletto, con i suoi vistosi archi di sbatacchio, che tanto mi ha ricordato i caruggi della mia terra, la Liguria.

Conosci la bella cittadina sul lago di Garda? Aggiungi un tuo commento a questo post oppure leggi qui cosa hanno scritto gli altri visitatori.

Un bel vicoletto del centro storico di Salò in Lombardia

Foto scattata con Honor 20.

Clicca qui per vedere tutte le foto.
foto gallery

Nell’ottobre 1943 fu fondata tra Salò e Gargnano la Repubblica Sociale Italiana, conosciuta come Repubblica di Salò. La presenza, nella cittadina lombarda, del Ministero degli esteri, delle cabine per i giornalisti e del servizio traduzioni comunicati esteri, che emettevano tutti i comunicati ufficiali della Repubblica, fece sì che quest’ultima sia conosciuta con il nome della città, anche se la capitale rimaneva ufficialmente Roma.
Continua e approfondisci su Wikipedia

A beautiful alley in the historic center of Salò in Lombardy – Une belle ruelle dans le centre historique de Salò en Lombardie – Un hermoso callejón en el centro histórico de Salò en Lombardía – Um belo beco no centro histórico de Salò, na Lombardia – Eine wunderschöne Gasse im historischen Zentrum von Salò in der Lombardei – Một con hẻm xinh đẹp ở trung tâm lịch sử của Salò ở Lombardy – 伦巴第萨罗历史中心的一条美丽的小巷 – ロンバルディア州サロの歴史的中心部にある美しい路地

L’archivolto di Palazzo Torriglia su via Remolari

L'archivolto di Palazzo Torriglia che apre via dei Tremolari a Chiavari

L’archivolto di Palazzo Torriglia che apre via Remolari a Chiavari.
Su piazza Mazzini, a Chiavari, si affacciano molti bei palazzi. Uno di questi è lo storico Palazzo Torriglia i cui archi (o forse sarebbe meglio dire gli archi che sostengono il grande terrazzo) creano un archivolto che è l’inizio della bella via Remolari.

Hai mai notato questa bel punto di Chiavari? Sai qualcosa di più sul palazzo? Aggiungi un commento oppure vai nella parte bassa del sito per leggere cosa hanno scritto gli altri visitatori.

L'archivolto di Palazzo Torriglia che apre via dei Tremolari a Chiavari

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 11-22.

Dove si trova l’archivolto:

Al piano terra c’era l’albergo della posta dove hanno dormito anche Garibaldi e Manzoni. In questo palazzo c’erano opere d’arte di Genova, di Napoli e Venezia.
Continua su chiavaripertutti.it

The archivolt of Palazzo Torriglia which opens via Remolar in Chiavari – L’archivolte du Palazzo Torriglia qui s’ouvre via Remolar à Chiavari – La arquivolta del Palacio Torriglia que abre via Remolar en Chiavari – A arquivolta do Palazzo Torriglia que se abre via Remolar em Chiavari – Die Archivolte des Palazzo Torriglia, die über Remolar in Chiavari mündet – Archivolt của Palazzo Torriglia mở ra qua Remolar ở Chiavari – 托里利亚宫 (Palazzo Torriglia) 的拱门位于基亚瓦里 (Chiavari) 的 Remolar – キアーヴァリのデイ・トレモラールを経由して開くパラッツォ・トッリーリアのアーキボルト