Le meravigliose guglie del Duomo di Milano

Le guglie del Duomo di Milano: icone di eleganza e storia

Le guglie del Duomo di Milano: icone di eleganza e storia.
Il Duomo di Milano, con la sua maestosa presenza e la sua straordinaria bellezza, è uno dei capolavori architettonici più iconici d’Italia e del mondo intero. Questa struttura gotica, che domina il cuore della città, è conosciuta per molti dettagli suggestivi, tra cui le sue impressionanti guglie. In questo articolo, esploreremo la storia e l’importanza delle guglie del Duomo di Milano.
Le guglie, o pinnacoli, sono elementi architettonici slanciati e appuntiti che adornano la sommità del Duomo. Rappresentano uno dei punti di riferimento più riconoscibili della cattedrale e sono una parte essenziale della sua identità. Le guglie sono situate sulla sommità delle torri, delle facciate e della navata centrale del Duomo, conferendo alla struttura una silhouette distintiva e suggestiva. Anche gli archi del Duomo di Milano non sono solo elementi strutturali, ma anche opere d’arte in sé. Le loro forme e proporzioni sono state progettate con grande cura per garantire un aspetto armonioso e suggestivo. Ogni arco è ornato con dettagli scolpiti e decorazioni gotiche che rappresentano figure religiose, scene della Bibbia e motivi floreali. Queste decorazioni rendono gli archi veri e propri capolavori di artigianato e design.
La costruzione del Duomo di Milano ebbe inizio nel XIV secolo, sotto la guida dell’arcivescovo Antonio da Saluzzo, ma il suo completamento richiese diversi secoli. Le guglie furono aggiunte durante i lavori di restauro del XIX secolo, quando l’architetto principale, Carlo Amati, decise di abbellire il Duomo con questi elementi gotici. Le guglie furono disegnate in modo da armonizzare con l’architettura gotica esistente del Duomo, creando un’armoniosa fusione tra lo stile originale e il nuovo.
La costruzione del Duomo di Milano ebbe inizio nel XIV secolo, sotto la guida dell’arcivescovo Antonio da Saluzzo, ma il suo completamento richiese diversi secoli. Le guglie furono aggiunte durante i lavori di restauro del XIX secolo, quando l’architetto principale, Carlo Amati, decise di abbellire il Duomo con questi elementi gotici. Le guglie furono disegnate in modo da armonizzare con l’architettura gotica esistente del Duomo, creando un’armoniosa fusione tra lo stile originale e il nuovo.
Oltre a essere elementi decorativi, le guglie servono anche a scopi pratici. Durante i restauri del XIX secolo, furono realizzate con materiali leggeri e resistenti, tra cui il ferro, al fine di resistere alle intemperie e alle oscillazioni termiche. Le guglie fungevano da contrappeso, riducendo il peso complessivo del tetto e stabilizzando la struttura. Inoltre, alcune di esse fungevano da croce direzionale, indicando ai naviganti la direzione di Milano quando venivano avvistate da lontano.
Oggi, le guglie del Duomo di Milano sono un’attrazione turistica di fama mondiale. Visitatori provenienti da tutto il mondo si affollano per ammirare questi spettacolari elementi architettonici e per godere della vista panoramica sulla città che si può ammirare dal tetto del Duomo. Le guglie non sono solo testimoni della storia e della cultura di Milano, ma sono anche un simbolo di innovazione e bellezza architettonica.

In conclusione, le guglie del Duomo di Milano sono un esempio straordinario di come l’arte, la religione e la funzionalità possano fondersi in un’unica struttura. Questi elementi gotici slanciati non solo adornano il cielo di Milano, ma raccontano anche una storia di impegno, perseveranza e bellezza intramontabile. Sono una testimonianza della grandezza umana e dell’abilità architettonica che continua a catturare l’immaginazione di coloro che le contemplano.

Hai mai visitato il Duomo di Milano? Aggiungi un tuo commento oppure vai nella parte bassa del sito per leggere cosa hanno scritto gli altri visitatori.

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 11-22.

Questo è il sito ufficiale del duomo: duomomilano.it.

Simbolo del capoluogo lombardo, e situato nell’omonima piazza al centro della metropoli, è dedicata a Santa Maria Nascente. È la chiesa più grande d’Italia.
Continua e approfondisci su Wikipedia

Ecco dove si trova il duomo:

The spiers of the Milan Cathedral: icons of elegance and history – Les flèches de la cathédrale de Milan : icônes d’élégance et d’histoire – Las agujas de la Catedral de Milán: iconos de elegancia e historia – As torres da Catedral de Milão: ícones de elegância e história – Die Türme des Mailänder Doms: Ikonen der Eleganz und Geschichte – Những ngọn tháp của Nhà thờ Milan: biểu tượng của sự sang trọng và lịch sử – 米兰大教堂的尖塔:优雅和历史的象征 – ミラノ大聖堂の尖塔: 優雅さと歴史の象徴

Il testo del post è stato scritto con l’aiuto di ChatGPT, un modello di lingua di OpenAI.

L’Obelisco Vaticano che domina piazza San Pietro a Roma

L'Obelisco Vaticano che domina piazza San Pietro a Roma

L’Obelisco Vaticano che domina piazza San Pietro a Roma.
La grande piazza di fronte alla Basilica di San Pietro è dominata da questo grande obelisco egiziano (senza iscrizioni).
Pur avendolo visto diverse volte non vi avevo mai posto l’attenzione e fotografato.

Conosci Roma? Aggiungi un tuo commento oppure vai nella parte bassa del sito per leggere cosa hanno scritto gli altri visitatori.

L'Obelisco Vaticano che domina piazza San Pietro a Roma

Foto scattata con macchina Canon EOS RP e lente Canon RF 24-50.

Per vedere tutte le foto che ho scattato a Roma clicca qui:
foto gallery

Ecco dove si trova l’obelisco:

L’Obelisco Vaticano è uno dei tredici obelischi antichi di Roma ed è situato in piazza San Pietro. Nell’occasione dello spostamento il globo collocato sulla vetta venne trasferito ai Musei Capitolini, nella prima sala del Palazzo dei Conservatori, in un angolo vicino alla grande finestra. Secondo la leggenda nel globo da cui era sormontato erano contenute le ceneri di San Pietro o di Cesare; dal riferimento cesareo all’aquila imperiale romana deriva il termine aguglia, inizialmente usato solo per gli obelischi, e oggi trasformato in guglia.
Continua su Wikipedia

The Vatican Obelisk overlooking St. Peter’s square in Rome – L’Obélisque du Vatican surplombant la place Saint-Pierre à Rome – El Obelisco del Vaticano con vistas a la plaza de San Pedro en Roma – O Obelisco do Vaticano com vista para a Praça de São Pedro em Roma – Der vatikanische Obelisk mit Blick auf den Petersplatz in Rom – Đài tưởng niệm Vatican nhìn ra quảng trường Thánh Phêrô ở Rome梵蒂冈方尖碑俯瞰罗马圣彼得广场 – ローマのサンピエトロ広場を見下ろすバチカンのオベリスク

Una statua su una guglia del Duomo di Milano

Una statua su una guglia del Duomo di Milano

Una statua su una guglia del Duomo di Milano.
Pur essendo la città di Milano ad un paio d’ore da dove abito io non sono molte le volte che sono stata a visitarla.
Devo dire pero’ che quasi tutte le volte sono salito in cima al Duomo.
Come lo scorso autunno e come potete immaginare ho scattato diverse foto tra cui questa di una statua posta su una delle più alte guglie che osserva (e forse protegge) la città.

Hai mai visitato il Duomo di Milano? Lascia un commento cliccando qui.

Una statua su una guglia del Duomo di Milano

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 11-22.

Per vedere tutte le foto che ho scattato sul tetto e all’interno del Duomo clicca qui:

A statue on a spire of the Milan Cathedral – Une statue sur une flèche de la cathédrale de Milan – Una estatua en una aguja de la Catedral de Milán – Uma estátua em uma torre da Catedral de Milão – Eine Statue auf einem Turm des Mailänder Doms – Một bức tượng trên đỉnh của Nhà thờ Milan – 米兰大教堂尖顶上的雕像 – ミラノ大聖堂の尖塔にある像

Piazza San Domenico a Napoli

Piazza San Domenico Maggiore a Napoli

Piazza San Domenico a Napoli.
Una delle piazze più centrali e trafficate del centro storico partenopeo.
Di fronte l’Obelisco (o Guglia) di San Domenico, poco dietro il retro dell’abside della omonima chiesa e sulla destra uno scorcio del bel Palazzo Saluzzo Corigliano.

Sei mai stato a Napoli ed in questa piazza? Se hai domande oppure se vuoi farmi sapere la tua opinione lascia un commento cliccando qui.

Piazza San Domenico Maggiore a Napoli

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 11-22.

Per vedere tutte le foto che ho scattato a Napoli, quel weekend ma anche in altre gite, clicca qui:

Piazza San Domenico è una delle piazze più importanti di Napoli. Essa si trova lungo il decumano inferiore della città, a breve distanza da piazza del Gesù Nuovo. Trovandosi nel cuore del centro storico partenopeo, la piazza è crocevia di due importanti strade della città: Spaccanapoli (il decumano inferiore est-ovest) e via Mezzocannone (cardine che taglia sud-nord).
Continua e approfondisci su Wikipedia

The San Domenico Maggiore square in Naples – la place San Domenico Maggiore à Naples – la plaza San Domenico Maggiore en Nápoles – Praça San Domenico em Nápoles – der Platz San Domenico Maggiore in Neapel – quảng trường San Domenico Maggiore ở Naples – 那不勒斯的圣多梅尼科马焦雷广场 – ナポリのサンドメニコ広場

L’obelisco dell’Immacolata in piazza del Gesù Nuovo a Napoli

L'obelisco dell'Immacolata in piazza del Gesù Nuovo a Napoli

L’obelisco dell’Immacolata in piazza del Gesù Nuovo a Napoli.
Uno dei tre obelischi o guglie presenti nella bella città partenopea.
Quando scattavo, davanti al monumento, c’erano due camionette dei pompieri che ho deciso di lasciare per ricordarci di quanto sono sempre importanti i Vigili del Fuoco.

Sei mai stato a Napoli? Se hai domande oppure se vuoi farmi sapere la tua opinione su questo articolo lascia un commento cliccando qui.

L'obelisco dell'Immacolata in piazza del Gesù Nuovo a Napoli

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 11-22.

Per vedere tutte le foto che ho scattato a Napoli, quel weekend ma anche in altre gite, clicca qui:

L’obelisco dell’Immacolata (o più propriamente guglia dell’Immacolata) è un obelisco barocco di Napoli situato in piazza del Gesù Nuovo, di fronte alla chiesa omonima. Il monumento è in ordine cronologico l’ultimo dei tre grandi obelischi di Napoli, essendo stato eretto nel Settecento e dunque dopo quello di San Gennaro e San Domenico.

The obelisk of the Immaculate Conception in Piazza del Gesù Nuovo in Naples – L’obélisque de l’Immaculée Conception sur la Piazza del Gesù Nuovo à Naples – El obelisco de la Inmaculada Concepción en la Piazza del Gesù Nuovo en Nápoles – Der Obelisk der Unbefleckten Empfängnis auf der Piazza del Gesù Nuovo in Neapel – Đài tưởng niệm Đức Mẹ Vô Nhiễm Nguyên Tội ở Piazza del Gesù Nuovo ở Naples

Guglie di San Marco

Guglie di San Marco

Guglie di San Marco.
Un particolare delle guglie della Basilica di San Marco, la celeberrima chiesa che da il nome alla atrettanto celebre piazza di Venezia.

Guglie di San Marco

Tutte le foto qui.
foto gallery

La Basilica Cattedrale Patriarcale di San Marco, più notoriamente chiamata come Basilica di San Marco a Venezia (in veneziano: Baxéłega de San Marco) è la chiesa cattedrale e sede del patriarcato della città metropolitana di Venezia. Unitamente al campanile e alla piazza di San Marco, la Basilica Cattedrale forma il principale luogo architettonico di Venezia. È uno dei simboli dell’arte veneta e della cristianità.
Continua su Wikipedia.