Birra Barena: bionda dall’Honduras

Birra Barena

Birra Barena: bionda dall’Honduras

La birra Barena gustata qualche mese fa in Honduras:

Birra Barena

Foto scattata con iPhone 6.

Non ho trovato un sito ufficiale o comunque non sono riuscito a sapere se questo cerveceriahondurena.com è il sito ufficiale.

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.

Birra Port Royal: bionda dall’Honduras (foto)

birra port royal

Birra Port Royal: bionda dall’Honduras

La birra Port Royal è una birra dell’Honduras che ho bevuto qualche tempo fa.
Senza infamia e senza lode.

birra port royal

Foto scattata con iPhone 6.

C’è anche un sito ufficiale, qui, che però è di tutte le birre honduregne non solo della Port Royal che non sono riuscito a trovare.

La birra è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. La birra è una delle più diffuse e più antiche bevande alcoliche del mondo. Viene prodotta attraverso la fermentazione alcolica con ceppi di Saccharomyces cerevisiae o Saccharomyces carlsbergensis di zuccheri derivanti da fonti amidacee, la più usata delle quali è il malto d’orzo, ovvero l’orzo germinato ed essiccato, chiamato spesso semplicemente malto. Vengono poi usati frumento, il mais, il riso – questi ultimi due specialmente come aggiunte in birre di produzione industriali – e, in misura minore, l’avena, il farro, la segale. Altre piante meno utilizzate sono invece la radice di manioca, il miglio e il sorgo in Africa, la patata in Brasile e l’agave in Messico.
Continua su Wikipedia.

Castelli di sabbia in Honduras

Castelli di sabbia

Castelli di sabbia in Honduras.
Sulla spiaggia di Roatan non è la prima volta che si trova una costruzione di sabbia (qualche anno fa c’erano dei delfini che credo siano in un post). Questa volta un incredibile castello di sabbia che sembra uscito da una favola dei fratelli Grimm. Uno spettacolo da vedere sulla spiaggia.

Castelli di sabbia

Castelli di sabbia

Foto scattata con iPhone 6.

Sono sempre affascinanti i castelli fatti con la sabbia anche se non sempre adatti ai bambini (come quelli in questo post). Però quelli fatti con un secchio di plastica fanno sempre comunque divertire tutti. Alzi la mano chi non ne ha mai fatto uno…