Fiorellini a Bat Trang

Fiorellini Bat Trang

Fiorellini a Bat Trang.
Dei fiorellini rosa trovati presso un paesino vietnamita famoso per le ceramiche.
Era diverso tempo che non vi postavo una foto carina con dei fiori, spero vi piaccia!

Fiorellini a Bat Trang

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

[ENG] Little flowers in Bat Trang.
Pink flowers found in a Vietnamese village famous for its pottery.
It was a long time since I was posting a nice photo of you with flowers, I hope you like it!

Fiori di zucchine fritti

Fiori di zucchine fritti

Fiori di zucchine fritti.
Se ieri vi ho mostrato un bel mazzetto di fiori di zucchine oggi vi faccio vedere come sono finiti.
Prima passati in pastella, poi fritti in olio di mais e poi mangiati!!!
Un ottimo piatto estivo: gustoso, semplice e di stagione. Cosa volere di più?

Vi lascio due foto; nella prima i fiori mentre friggono. Nella seconda il piatto pronto per essere gustato:

Fiori di zucchine

Fiori di zucchine fritti

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

A Napoli credo che li chiamino Sciurilli.

Il fiore di zucca o fiore di zucchino (chiamato anche fiorillo), dal colore giallo-arancione, è molto utilizzato in campo culinario; per questo vengono utilizzati prevalentemente i fiori maschili quelli che hanno il gambo, chiamato peduncolo, sottile e che sono destinati, dopo l’impollinazione a seccare. Vengono pertanto colti quando sono ancora turgidi e usati generalmente fritti. Volendo usare i fiori femminili, ma già di maschili ve ne sono a sufficienza, si devono recidere con delicatezza, senza danneggiare l’ovario cui sono portati ove non danneggiarlo e così perderlo. Pertanto, come già detto il fiore si usa solitamente fritto, per ricavarne piatti come gli sciurilli napoletani o i fiori di zucca in pastella “alla romana”.
Continua su Wikipedia.

Fiori di zucchine

Bucket di fiori di zucchine

Fiori di zucchine

Fiori di zucchine. Sembra un bucket di fiori da giardino invece sono sì dei fiori ma da mangiare! E sono anche veramente buoni.
In questo caso, ma vi farò un post separato, sono stati cotti in pastella.

Bucket di fiori di zucchine

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Il fiore di zucca o fiore di zucchino (chiamato anche fiorillo), dal colore giallo-arancione, è molto utilizzato in campo culinario; per questo vengono utilizzati prevalentemente i fiori maschili quelli che hanno il gambo, chiamato peduncolo, sottile e che sono destinati, dopo l’impollinazione a seccare. Vengono pertanto colti quando sono ancora turgidi e usati generalmente fritti. Volendo usare i fiori femminili, ma già di maschili ve ne sono a sufficienza, si devono recidere con delicatezza, senza danneggiare l’ovario cui sono portati ove non danneggiarlo e così perderlo.
Continua su Wikipedia.

[amazon_link asins=’B06XKNB44W,B01N2Z19SN,B01LZXQUG1,B01NCLQSQK,B01K4JNL7K’ template=’ProductCarousel’ store=’lc0fd-21′ marketplace=’IT’ link_id=’54b6568f-79fe-11e8-80fa-3f58ba415d8c’]

Passiflora: il fiore della passione

Il fiore della passione

Passiflora: il fiore della passione

Passiflora: il fiore della passione. Tutte le volte che vedo questo fiore mi fermo a guardarlo perché lo reputo veramente uno dei più belli che si possono trovare in zona.
I colori, la forma, il profumo… ha tutto per lasciarti a bocca aperta.
Ho scattato alcune foto, colorate un pochino in hdr, che spero vi piacciano:

Il fiore della passione

Il fiore della passione

Il fiore della passione

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Passiflora L. è un genere di piante della famiglia Passifloraceae che comprende circa 465 specie di piante erbacee perenni ed annuali, arbusti dal portamento rampicante e lianoso, arbusti e alberelli, alti fino a 5–6 m, originarie dell’America centro-meridionale, con alcune specie provenienti dal Nord America, Australia e Asia. Il nome del genere, adottato da Linneo nel 1753 e che significa “fiore della passione” (dal latino passio = passione e flos = fiore), gli fu attribuito dai missionari Gesuiti nel 1610, per la somiglianza di alcune parti della pianta con i simboli religiosi della passione di Cristo: i viticci alla frusta con cui venne flagellato, i tre stili ai chiodi, gli stami al martello, la raggiera corollina alla corona di spine.
Continua su Wikipedia.

Elaborazioni digitali floreali (foto)

Elaborazioni digitali floreali

Oggi ho provato a dilettarmi con un fiore e le possibili elaborazioni digitali. Il fiore è sempre lo stesso ma ho provato a fotografarlo in diverse maniere.

La prima è una macro:

fiore-macro

E poi con sfondi differenti:

Viola
fiore-su-viola

Bianco
fiore-su-bianco

Rosso
fiore-su-rosso

Chissà se vi piacciono… mi farebbe piacere un commento.