Il fico della Annunziata

Il fico della Annunziata

Il fico dell’Annunziata

Il fico della Annunziata.
Sulla terrazza dell’ex Convento dell’Annunziata che si affaccia sula Baia del Silenzio c’è un albero splendido, credo un fico.
Tra l’altro c’è un bel bar (il Tapullo) che offre prodotti tipici liguri e aperitivi in una cornice unica al mondo.

Il fico della Annunziata

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

[ENG] The fig tree of the Annunziata.
On the terrace of the former Convent of the Annunciation overlooking the Bay of Silence there is a splendid tree, I think a fig tree.
Among other things there is a nice bar (the Tapullo) that offers typical Ligurian products and aperitifs in a unique setting in the world.

Fichi d’India

Fichi d'India

Fichi d’India

Fichi d’India.
Dalle nostre parti (in Liguria) ci sono moltissimi fichi d’India che trovano terreno fertile nelle scoscese pendenze che vanno al mare.
Questa pianta, ad esempio, l’ho fotografata lungo il sentiero che da Levanto va a Monterosso.
Bella ricca di frutti rossi e arancioni!

Fichi d'India

Fichi d'India

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

La pianta arrivò nel Vecchio Mondo verosimilmente intorno al 1493, anno del ritorno a Lisbona della spedizione di Cristoforo Colombo. La prima descrizione dettagliata risale comunque al 1535, ad opera dello spagnolo Gonzalo Fernández de Oviedo y Valdés nella sua Historia general y natural de las Indias. Linneo, nel suo Species Plantarum (1753), descrisse due differenti specie: Cactus opuntia e C. ficus-indica. Fu Miller, nel 1768, a definire la specie Opuntia ficus-indica, denominazione tuttora ufficialmente accettata.
Continua su Wikipedia.

Il fiore del fico d’india

Il fiore del fico d'india

Il fiore del fico d’india

Il fiore del fico d’india.
Una splendida pianta che cresce lungo le pareti scoscese a Levante della Baia del Silenzio.
I fiori rosa con il mare sullo sfondo sono uno spettacolo impareggiabile.

Il fiore del fico d'india

Il fiore del fico d'india

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

L’O. ficus-indica è nativa del Messico. Da qui, nell’antichità, si diffuse tra le popolazioni del Centro America che la coltivavano e commerciavano già ai tempi degli Aztechi, presso i quali era considerata pianta sacra con forti valori simbolici.
Continua su Wikipedia.

Pianta sopra gli scogli

Pianta sopra gli scogli

Pianta sopra gli scogli

Pianta sopra gli scogli. Un paio di giorni fa ero in Baia del Silenzio a Sestri Levante in cerca di ispirazione per qualche scatto.
Mi sono sporto dal piccolo belvedere che sta sopra al Citto bar e ho notato queste piante che crescono sul muretto di mattoni che sta sopra a quegli scogli.
Mi è uscito uso scatto che mi piace molto. Ho usato anche il filtro miniatura della mia macchina fotografica per farlo un po’ più artistico, vi piace?

Pianta sopra gli scogli

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-S10.

Ovviamente siamo nella Baia del Silenzio che si trova qui:

Ortica, pianta dai mille utilizzi

Ortica

Ortica, pianta dai mille utilizzi

L’ortica è veramente una pianta dai possibili mille utilizzi. Oltre a irritare se sfiorata la si può usare in cucina e come insetticida. Non perderò molto tempo a spiegarvi i mille usi (che facilmente potrete reperire in rete) ma vi lascio solamente una foto scattata qualche giorno fa nel mio giardino.

Ortica

Foto scattata con macchina Canon 600D e lente Tamron 16-300.

L’ortica (Urtica dioica L., 1753) è una pianta erbacea perenne dioica, nativa dell’Europa, dell’Asia, del Nord Africa e del Nord America, ed è la più conosciuta e diffusa del genere Urtica. Possiede peli che, quando si rompono, rilasciano un fluido che causa bruciore e prurito. La pianta è nota per le sue proprietà medicinali, per la preparazione di pietanze e, nel passato, per il suo esteso uso nel campo tessile.
Continua su Wikipedia.

Azalea, un’esplosioni di colori in una sola pianta

Azalea

Azalea, un’esplosioni di colori in una sola pianta

L’azalea è un fiore, o comunque una pianta, spettacolare. Qualche giorno fa, passeggiando con il mio cane, ho trovato questa bella pianta, con centinaia di fiori bianchi e rosa… uno spettacolo!

Azalea

Azalea

Foto scattata con macchina Canon 600D e lente Canon EF 40.

L’azalea e il rododendro sono piante appartenenti al genere Rhododendron (L. 1753) della famiglia delle Ericaceae, originario dell’Eurasia e America. Il nome deriva dalle parole greche ῥόδον (rhodon, rosa) e δένδρον (dendron, albero). Tale genere comprende oltre 500 specie, infiniti ibridi e varietà, di piante arbustive, che vanno da 40 a 90 cm, con chiome a portamento aperto, grandi, ruvide, ovali o lanceolate, di colore verde scuro lucido superiormente, più chiare o di colore rugginoso sulla pagina inferiore, con il margine glabro e revoluto, fiori semplici o doppi, dai colori vistosi, campanulati, con lobi a volte ondulati, riuniti in grandi mazzi, alle estremità dei rami. Fioriscono fra la primavera e l’estate, a seconda della specie. Il genere Rhododendron è stato suddiviso in 8 sottogeneri.
Continua su Wikipedia.