Polpo alla Gallega a casa

Polpo alla Gallega a casa

Polpo alla Gallega a casa

Polpo alla Gallega a casa. Ci sono già diversi post sul polpo fatto alla spagnola. Questa volta però è differente perché il piatto è stato fatto a casa mia.
Per prima cosa ho bollito il polpo (un bel polpo fresco); a parte ho bollito anche una patata. Dopodiché ho tagliato a rondelle il tutto, bagnato con olio di oliva nostrano e spolverato con paprica e sale (forse ci sarebbe voluto il sale grosso ma io ho usato quello fine).
Ed ecco fatto.
Non per essere poco modesto ma era veramente buonissimo, non vi sembra?

Polpo alla Gallega a casa

Polpo alla Gallega a casa alto

Polpo alla Gallega a casa vicino

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Polpo bollito

Polpo bollito

Polpo bollito

Polpo bollito. Mi piace molto il polpo. Però una delle preparazioni che si fa quasi sempre è bollirlo.
Questo era un bel polpo fresco (ma può andare bene anche uno surgelato).
Cosa mi piace sempre molto fotografare nel polpo sono i tentacoli e soprattutto le ventose.
Giusto per la cronaca lo abbiamo poi tagliato a rondelle e servito con patate, olio, sale e paprica; alla Gallega per intenderci.
La foto del piatto finito arriverà con un altro post.

Polpo bollito

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

È considerato uno degli invertebrati più intelligenti; è stato, per esempio, dimostrato che il polpo comune ha la capacità di apprendere se sottoposto a test di apprendimento per associazione e osservando gli altri della sua specie, capacità che era stata dimostrata solo in alcuni mammiferi. Quest’ultima evidenza è alquanto sorprendente, poiché, essendo il polpo un animale fortemente solitario, sembrerebbe inspiegabile un comportamento simile, tipico di animali con rapporti sociali.
Continua su Wikipedia.

Medusa all’acquario di Cherbourg, in Francia (foto)

Medusa

Medusa all’acquario di Cherbourg, in Francia

Questa immagine, che non ho scattato di recente, immortala una splendida (ed enorme, ve lo assicuro) medusa dell’acquario di Cherbourg, in Francia.

Medusa

Animale veramente inquietante.

“E’ un animale planctonico, in prevalenza marino, appartenente al phylum degli Cnidari, che assieme agli Ctenofori formavano quelli che erano una volta i Celenterati.
Generalmente rappresenta uno stadio del ciclo vitale che si conclude dopo la riproduzione sessuata con la formazione di un polipo. Alcuni studi hanno verificato che la medusa Turritopsis nutricula è potenzialmente immortale perché è dimostrato che, col passare del tempo, è in grado di ringiovanire sempre di più fino a ricominciare un nuovo ciclo di vita. Questo processo di ringiovanimento sembra essere causato da forti fattori ambientali che partecipano ai mutamenti cellulari dell’organismo.” …continua su Wikipedia.