Scalinata fontana Pretoria a Palermo

Scalinata fontana Pretoria a Palermo

Scalinata fontana Pretoria a Palermo.
Camminando nel centro storico della città si possono incontrare molti splendidi monumenti.
Come questa splendida piazzetta dalla cui scalinata di accesso si notano le tantissime statue di questa fontana.
Leggendone la storia poi è anche molto particolare dal momento che fu acquistata da un’altra città.
Vi lascio alla foto che forse è più bella di tante parole:

Scalinata fontana Pretoria a Palermo

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

La fontana Pretoria fu realizzata nel 1554 da Francesco Camilliani a Firenze, ma nel 1581 venne trasferita in piazza Pretoria a Palermo. Spinto dai debiti ed in procinto di spostarsi a Napoli, don Luigi, grazie al fratello don García Álvarez, riuscì nel 1573 a vendere la fontana alla città di Palermo.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

Ecco dove si trova la fontana:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Clicca qui per vedere le altre foto fatte in città:
foto gallery

[ENG] Pretoria fountain staircase in Palermo.
Walking in the historic center of the city you can meet many beautiful monuments.
Like this splendid little square from whose access stairway you can see the many statues of this fountain.
Reading the story then it is also very particular since it was bought by another city.

Vecchio e moderno ad Ho Chi Minh

Vecchio e moderno ad Ho Chi Minh

Vecchio e moderno ad Ho Chi Minh.
Nel centro della città più grande del Vietnam si possono vedere gli opposti: un grattacielo ed un vecchio palazzo.
A dire la verità il palazzo antico ora sembra lo scaffale di un negozio di animali con tutte le gabbiette una su l’altra.
Tra l’altro sono tutti bars o ristorantini.

Vecchio e moderno ad Ho Chi Minh

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

C’è persino il sito web ufficiale di questa icona di cemento: bitexcofinancialtower.com.

Clicca qui per vedere tutte le foto scattate nella città vietnamita:
foto gallery

Ecco dove si trova questo palazzo:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Hồ Chí Minh nasce come piccolo villaggio di pescatori, era originariamente conosciuta come Prey Nokor e si trovava in una zona paludosa abitata dal popolo Khmer. Con lo stanziamento dei vietnamiti nel XVII secolo divenne conosciuta come Sài Gòn, e molti ancora la chiamano con questo nome.
Continua e approfondisci con Wikipedia.

[ENG] Old and modern in Ho Chi Minh.
In the center of the largest city of Vietnam you can see the opposites: a skyscraper and an old palace.
To tell the truth the ancient building now looks like the shelf of an animal store with all the cages one on top of the other.
Among other things, they are all bars or restaurants.

Per le vie di Bridgetown a Barbados

Per le vie di Bridgetown a Barbados

Per le vie di Bridgetown a Barbados.
Anche se di solito non si viene nell’isola di Barbados per visitarne la capitale, vi ho fatto qualche passo recentemente.
Ovviamente la parte piu’ famosa di quest’isola sono sicuramente le spiagge dalla sabbia finizzima e dal mare turchese.

Per le vie di Bridgetown a Barbados

Per le vie di Bridgetown a Barbados

Per le vie di Bridgetown a Barbados

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Bridgetown oltre ad esserne la capitale, è anche il principale centro economico e turistico di Barbados. La città era originariamente chiamata “Indian Bridge” (ponte indiano) a causa di un ponte costruito dagli antichi indiani d’America sul Careenage, il canale che divide la cittadina; successivamente, nei documenti ufficiali, possiamo trovare la capitale sotto il nome di “town of san Michel” (città di san Michele) per poi arrivare al nome odierno che significa ‘città dei ponti’ in quanto il numero di costruzioni sul Careenage è vastissimo.
Continua e approfondisci su Wikiepdia.

[ENG] On the streets of Bridgetown in Barbados.
Although you don’t usually come to the island of Barbados to visit its capital, I have taken a few steps recently.
Obviously the most famous part of this island are definitely the beaches with fine sand and turquoise sea.

Via della Chiusa verso piazza Aldo Moro

Via della Chiusa verso piazza Aldo Moro

Via della Chiusa verso piazza Aldo Moro

Via della Chiusa verso piazza Aldo Moro.
Esplorazione urbana della mia Sestri Levante. Mi piace fotografare anche le case e le vie della mia cittadina.
Questa è una traversa di piazza Aldo Moro (conosciuta meglio come piazza del Mercato). Questo punto della strada si chiama ancora via della Chiusa ma poi prosegue nella piazza e prende il nome di via Stati Uniti (particolare di questa strada è che sta in fronte ad un’altra via che si chiama via Unione Sovietica).
A sinistra si va in carruggio; a destra si va verso il parco Nelson Mandela.
Vedete poche macchine parcheggiate perché la foto è stata scattata ad inizio settembre, periodo nel quale i parcheggi sono tutti a pagamento.

Via della Chiusa verso piazza Aldo Moro

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-S10.

Ecco il punto preciso da cui ho scattato:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Vi rimando al sito di promozione turistica della mia Sestri Levante: sestri-levante.net. Questo invece è il sito ufficiale del Comune: comune.sestri-levante.ge.it.
Se siete invece alla ricerca di un bel portale sulla Liguria vi invito a visitare: lamialiguria.it.
Se invece volete cercare qualche guida o libro su Sestri Levante e il Tigullio vi invito a vedere questi libri: Escursioni a Levante, Da Sestri Levante alle Cinque Terre oppure Il giro del Levante ligure.

[ENG] Via della Chiusa towards Piazza Aldo Moro.
Urban exploration of my Sestri Levante. I also like to photograph the streets and streets of my town.
This is a side street of Piazza Aldo Moro (better known as Piazza del Mercato). This point on the road is still called via della Chiusa but then continues into the square and takes the name of via Stati Uniti (detail of this street is in front of another dia which is called via Unione Sovietica).
On the left you go into the carruggio; on the right you go towards the Nelson Mandela park.
You see a few cars parked because the photo was taken at the beginning of September, a period in which parking fees are all paid.

Hoi An, la piccola cittadina delle lanterne

Hoi An

Hoi An, la piccola cittadina delle lanterne

Hoi An, la piccola cittadina delle lanterne.
La splendida cittadina a Sud di Da Nang. Famosa per le lanterne e le luci sul fiume la sera. Patrimonio mondiale dell’Unesco.
Una passeggiata nelle caotiche viette che questa volta sono rese di difficile passeggio solo dai moltissimi turisti (i più coreani e cinesi) e non dai motorini!
Le piccole casette coperte da piante rampicanti fiorite regalano scorci paradisiaci.
La sera poi, con il calare del sole, tutte le lanterne si accendono e la cittadina assume un fascino ancora maggiore.

Hoi An

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Clicca qui per vedere tutte le foto della cittadina:
foto gallery

La precedente città portuale dei Champa, situata presso l’estuario del Thu Bon, fu un importante centro di commercio vietnamita durante il XVI ed il XVII secolo, quando giapponesi e cinesi provenienti da varie provincie, olandesi ed indiani vi s’insediarono. In questo periodo di commercio con la Cina la città venne chiamata Hai Pho (Città sul mare) in vietnamita.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

Ecco dove si trova la cittadina:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] Hoi An, the small town of lanterns.
The beautiful town south of Da Nang. Famous for the lanterns and lights on the river in the evening. Unesco world heritage.
A walk in the chaotic streets that this time are made difficult only by the many tourists (the most Korean and Chinese) and not by scooters!
The small houses covered with flowering climbing plants offer paradisiacal views.
In the evening then, as the sun goes down, all the lanterns light up and the town takes on an even greater charm.

Singapore Flyer

Singapore Flyer

Singapore Flyer.
Uno dei tanti simboli della citta’ asiatica di Singapore e’ la sua torre panoramica che, per differenziarsi dalle altre al mondo (London Eye…), si chiama Flyer e non Eye.
Il suo sito ufficiale e’ qui. Io, purtroppo, non sono riuscito a farmi un giro ma credo meriti veramente.

Singapore Flyer

Singapore Flyer

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Clicca qui per vedere le altre foto di Singapore.

foto gallery