Pasta di mandorle a Palermo

Pasta di mandorle a Palermo

Pasta di mandorle a Palermo

Pasta di mandorle a Palermo.
Uno dei miei dolci siciliani preferiti e che compro e mangio tutte le volte che passo dalla Sicilia.
Queste sono quelle della pasticceria Spinnato, in centro di Palermo.
Questo tipo di pasta in particolare, credo si chiami, catanese!

Pasta di mandorle a Palermo

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

In Italia la pasta reale o pasta di mandorle (pàsta riàli in siciliano, pasta de ammìänduli in dialetto calabrese, pasta te mennule o pasta ti mennuli in pugliese e salentino) è un preparato dolciario utilizzato nella preparazione di diversi dolci della cucina calabrese, cucina siciliana, cucina pugliese, cucina salentina e cucina sarda. Con il nome di “pasta di mandorle” è stata ufficialmente riconosciuta come prodotto agroalimentare tradizionale siciliano.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

[ENG] Almond paste in Palermo.
One of my favorite Sicilian sweets and I buy and eat every time I pass by Sicily.
These are those of the pastry Spinnato, in the center of Palermo.
This type of pasta in particular, I think it’s called, Catania!

Paste siciliane alle mandorle

Paste siciliane alle mandorle

Paste siciliane alle mandorle

Paste siciliane alle mandorle.
I dolci italiani credo che non abbiano bisogno di tanta pubblicita’. Queste erano alcune paste di mandorla comprate in quel di Palermo.
Buonissime.

Paste siciliane alle mandorle

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

In Italia la pasta reale o pasta di mandorle (pàsta riàli in siciliano, pasta de ammìänduli in dialetto calabrese, pasta te mennule o pasta ti mennuli in pugliese e salentino) è un preparato dolciario utilizzato nella preparazione di diversi dolci della cucina calabrese, cucina siciliana, cucina pugliese, cucina salentina e cucina sarda. Con il nome di “pasta di mandorle” è stata ufficialmente riconosciuta come prodotto agroalimentare tradizionale siciliano e inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf).
Continua e approfondisci su Wikipedia.

Essendo poi cosi’ famose ci sono decine di siti che ne spiegano le varie ricette; eccove qualche esempio: giallozafferano.it, lacucinaitaliana.it, ilcuoreinpentola.it ma ce ne sono veramente una infinita’.

Pasta di mandorle (foto)

pasta di mandorle

Pasta di mandorle

Uno dei tipi di dolci che preferisco: la pasta di mandorle.

Queste, in particolare, arrivano direttamente dalla Sicilia (gentile regalo di un collega) e sono della famosa pasticceria I Dolci di Nonna Vincenza (qui il sito ufficiale).

Semplici semplici ma veramente buonissimi.

pasta di mandorle

Foto scattate con macchina Canon 600D e lente Canon 18-55 EFS.

Torta di mandorle spagnola a Santiago di Compostela (foto)

torta di mandorle

Torta di mandorle spagnola a Santiago di Compostela

Uno dei dolci tipici di Santiago de Compostela è la torta di mandorle (ma anche i pasticcini). Sarà che qui, ovviamente, fioriscono i monasteri ed i conventi ma a detta della guida le migliori sono quelle preparate, e vendute, dalle monache del convento in centro.

Io non sono riuscito ad assaggiare quelle ma mi sono accontentato di una, ottima devo dire, fettina in un ristorantino locale.

torta di mandorle

Foto scattata con iPhone 6.

Macaron francesi (foto)

Macaron

Macaron francesi

Macaron francesi. Il dolce più tipico della Francia è il macaron (o maccherone in italiano) che però nulla ha a che fare non i nostri maccheroni.

E’ una specie di amaretto, per cui fatto con mandorle, farcito (per intenderci dalla forma di un bacio di dama) colorato in mille modi e farcito in altrettante maniere.

Macaron

Il macaron o macaron francese è un pasticcino il cui nome deriva dall’italiano dialettale “maccarone”.È considerato da diversi autori transalpini come un prodotto francese, anche se le sue origini sono molto dibattute e più italiane che francesi. Larousse Gastronomique cita i macaron come dolci creati nel 1791 in un convento vicino Cormery. Fonti più antiche fanno risalire il dolce alla Venezia del XVI secolo e sarebbe giunto in Francia grazie a Caterina de’ Medici.
Continua su Wikipedia.