Zuppa di granchio e noodles in Vietnam

Zuppa di granchio e noodles in Vietnam

Zuppa di granchio e noodles in Vietnam.
Questa zuppa, che come potete vedere è di granchio, me l’ero pappata in Ho Chi Minh.
Questa infatti è fatta con la polpa delle chele cotta in un brodo gustosissimo (forse è merito del glutammato) e dei noodles di riso belli spessi.
Devo dire che l’abbiamo assaggiata anche in altri luoghi ma di granchio non ce n’era praticamente l’ombra. Qui invece potete vedere le belle (ed enormi) chele!
Buonissimi!

Zuppa di granchio e noodles in Vietnam

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

I granchi sono in particolare dotati di un robusto carapace e di due potenti chele, pertanto utilizzano quattro paia di arti per il movimento e le chele per prendere, difendersi e cibarsi. L’addome è ripiegato verticalmente ed è quindi nascosto. Molte specie sono notturne, quando la presenza di potenziali predatori è minore; l’alimentazione varia da specie a specie e comprende animali, piante, carcasse.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

[ENG] Crab soup and noodles in Vietnam.
This soup, which as you can see is made of crab, I had eaten it in Ho Chi Minh.
This is in fact made with the pulp of the claws cooked in a very tasty broth (perhaps thanks to glutamate) and thick rice noodles.
I must say that we also tasted it in other places but there was practically no shade of crab. Here instead you can see the beautiful (and huge) claws!
Yummy!

Zuppa di granchio e noodles

Zuppa di granchio e noodles

Zuppa di granchio e noodles

Zuppa di granchio e noodles.
Ad Ho Chi Minh, in Vietnam, è d’obbligo mangiare il granchio e specialmente la zuppa.
Questa infatti è fatta con la polpa delle chele cotta in un brodo gustosissimo (forse è merito del glutammato) e dei noodles di riso belli spessi.
Devo dire che l’abbiamo assaggiata anche in altri luoghi ma di granchio non ce n’era praticamente l’ombra.
Buonissimi!

Zuppa di granchio e noodles

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

I granchi sono in particolare dotati di un robusto carapace e di due potenti chele, pertanto utilizzano quattro paia di arti per il movimento e le chele per prendere, difendersi e cibarsi. L’addome è ripiegato verticalmente ed è quindi nascosto. Molte specie sono notturne, quando la presenza di potenziali predatori è minore; l’alimentazione varia da specie a specie e comprende animali, piante, carcasse.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

[ENG] Crab soup and noodles.
In Ho Chi Minh, Vietnam, it is a must to eat crab and especially soup.
This is in fact made with the pulp of the claws cooked in a very tasty broth (perhaps thanks to glutamate) and thick rice noodles.
I must say that we also tasted it in other places but there was practically no shade of crab.
Yummy!

Chela di un crostaceo fotografata in maniera ravvicinata (foto)

Chela di un crostaceo fotografata in maniera ravvicinata

Non sono molto sicuro se questa chela, fotografata in macro, appartenga ad un astice piuttosto che ad uno scampo. Faccio ancora un po’ di confusione tra i gasteropodi…

chela

Foto scattate con macchina Canon 600D e lente Tamron 16-300.

“La chela (dal greco chēlḗ = forbice) è l’appendice a forma di pinza o tenaglia, che si trova all’estremità degli arti di molti animali del phylum degli artropodi, principalmente crostacei e aracnidi.” …continua su Wikipedia.

Aragoste

Aragoste

Aragoste.
Uno degli abitanti dei mari più apprezzati è l’aragosta.
Qui, fotografate a San Francisco in uno dei tanti ristorantini vicino al porto.
Da notare gli elastici per tenere ferme le chele.

Aragoste

Foto scattate con iPhone 6.

Ha una taglia medio-grande con una lunghezza media di 20–40 cm e massima di 50 cm ed un peso fino a 8 kg. Il corpo è di forma sub-cilindrica, rivestito da una corazza che durante la crescita cambia diverse volte per ricrearne una nuova. Il carapace è diviso in due parti – il cefalotorace (parte anteriore) e l’addome (parte posteriore) – con una colorazione da rosso-brunastro a viola-brunastro ed è cosparso di spine a forma conica. L’addome è formato da 6 segmenti mobili, ed è dotato di un minuscolo pungiglione.
Continua e approfondisci su Wikipedia.