L’interno del Santuario delle Grazie

Il santuario delle Grazie

L’interno del Santuario delle Grazie.
Non ero mai stato nella chiesa delle Grazie, sopra a Chiavari, e devo dire che è veramente uno splendido esempio di arte ligure.
I suoi bellissimi affreschi (di Teramo Piaggio e di Luca Cambiaso) oltre alle centinaia di ex voto presenti nella cappella antistante l’entrata principale.

Il santuario delle Grazie

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Clicca qui per vedere tutte le foto che ho scattato nel Santuario:
foto gallery

Questo, invece, un bel video degli affreschi:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Secondo studi approfonditi sull’odierna struttura, le varie fasi che portarono ad un’evoluzione architettonica dell’edificio seguirono una precisa e logica scelta di “aggregazione”, nel senso che l’impianto subì le varie modifiche nei secoli senza il classico metodo della “sovrapposizione”, fenomeno comune di altri edifici religiosi del chiavarese e del territorio ligure, soprattutto nelle rivisitazioni barocche.
Continua e approfondisci da Wikipedia.

[ENG] The interior of the Sanctuary of Grace.
I had never been to the church of Grazie, above Chiavari, and I must say that it is truly a splendid example of Ligurian art.
Its beautiful frescoes (by Teramo Piaggio and Luca Cambiaso) as well as the hundreds of ex-votos present in the chapel in front of the main entrance.

Il sentiero per il Santuario di Montallegro a Rapallo

Il sentiero per il Santuario di Montallegro a Rapallo

Il sentiero per il Santuario di Montallegro a Rapallo.
Nelle ultime settimane, come a tanti altri, sono diventato un amante del trekking.
La mia fortuna è che nella mia zona il Tigullio ligure, ci sono molti bellissimi sentieri da percorrere.
Così la settimana scorsa sono andato, assieme a qualche amico, a fare quello che parte da Chiavari, passa dal Santuario delle Grazie, va al Santuario di Montallegro e poi termina a Rapallo.
Proprio un bel giro di una 15ina di kilometri con qualche tratto (specialmente quello iniziale) veramente tosto.
Vi lascio solo un paio di foto qui: la prima è della strada che da Montallegro ava a Rapallo e che io ho percorso discesa; la seconda è di uno dei tanti tratti del sentiero.

Il sentiero per il Santuario di Montallegro a Rapallo

Il sentiero per il Santuario di Montallegro a Rapallo

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Se volete vedere tutte le foto scattate lungo il sentiero cliccate qui:
foto gallery

Se poi volete saperne di più su questo sentiero vi invito ad andare sul sito: wikiloc.com.

[ENG] The path to the Sanctuary of Montallegro in Rapallo.
In recent weeks, like many others, I have become a lover of trekking.
My luck is that in my area the Ligurian Tigullio, there are many beautiful paths to go.
So last week I went, together with some friends, to do what starts in Chiavari, passes by the Santuario delle Grazie, goes to the Montallegro Sanctuary and then ends in Rapallo.
Just a nice 15km ride with some really tough stretches (especially the initial one).
I leave you only a couple of photos here: the first is of the road that goes from Montallegro to Rapallo and that I went downhill; the second is from one of the many sections of the path.

Le tombe di My Son

Le tombe di My Son

Le tombe di My Son

Le tombe di My Son.
Uno dei luoghi più belli ed affascinanti, storicamente parlando, che ho avuto il piacere di visitare in Vietnam.
Si trova ad una quarantina di chilometri da Hoi An (la famosa città delle lanterne) ed è sicuramente un posto stupendo.
Non sono mai stato a visitare (ma mi riprometto di farlo prima o poi) uno dei più famosi luoghi come questo (tipo Angkor Wat in Cambogia). Da come leggo credo che siano ancora più maestosi di questo e non riesco nemmeno ad immaginarlo.
Assolutamente consigliato se avrete il piacere di passare qualche giorno nella città di Hoi An.

Le tombe di My Son

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Clicca qui per vedere tutte le foto di questo luogo meraviglioso:
foto gallery

La traccia più antica di monumenti di culto a Mỹ Sơn è la stele con iscrizione del IV secolo, in cui il re Bhadravarman annuncia la fondazione di un tempio dedicato a Shiva Bhadreshvara. Questa fondazione ha un particolare rilievo storico, in quanto il complesso religioso di Mỹ Sơn era il principale luogo di culto dei sovrani del regno Champa, nonché il luogo dove venivano cremati dopo la loro morte.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

Ecco dove si trova il Santuario:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] My Son Sanctuary.
One of the most beautiful and fascinating places, historically speaking, that I had the pleasure of visiting in Vietnam.
It is about forty kilometers from Hoi An (the famous city of lanterns) and is certainly a wonderful place.
I’ve never been to visit (but I plan to do it sooner or later) one of the most famous places like this (like Angkor Wat in Cambodia). As I read I believe they are even more majestic than this and I can’t even imagine it.
Absolutely recommended if you have the pleasure of spending a few days in the city of Hoi An.

My Son Sanctuary

My Son Sanctuary

My Son Sanctuary

My Son Sanctuary.
Uno dei luoghi più belli ed affascinanti, storicamente parlando, che ho avuto il piacere di visitare in Vietnam.
Si trova ad una quarantina di chilometri da Hoi An (la famosa città delle lanterne) ed è sicuramente un posto stupendo.
Non sono mai stato a visitare (ma mi riprometto di farlo prima o poi) uno dei più famosi luoghi come questo (tipo Angkor Wat in Cambogia). Da come leggo credo che siano ancora più maestosi di questo e non riesco nemmeno ad immaginarlo.
Assolutamente consigliato se avrete il piacere di passare qualche giorno nella città di Hoi An.

My Son Sanctuary

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Tamron 16-300.

Clicca qui per vedere tutte le foto di questo luogo meraviglioso:
foto gallery

La traccia più antica di monumenti di culto a Mỹ Sơn è la stele con iscrizione del IV secolo, in cui il re Bhadravarman annuncia la fondazione di un tempio dedicato a Shiva Bhadreshvara. Questa fondazione ha un particolare rilievo storico, in quanto il complesso religioso di Mỹ Sơn era il principale luogo di culto dei sovrani del regno Champa, nonché il luogo dove venivano cremati dopo la loro morte.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

Ecco dove si trova il Santuario:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

[ENG] My Son Sanctuary.
One of the most beautiful and fascinating places, historically speaking, that I had the pleasure of visiting in Vietnam.
It is about forty kilometers from Hoi An (the famous city of lanterns) and is certainly a wonderful place.
I’ve never been to visit (but I plan to do it sooner or later) one of the most famous places like this (like Angkor Wat in Cambodia). As I read I believe they are even more majestic than this and I can’t even imagine it.
Absolutely recommended if you have the pleasure of spending a few days in the city of Hoi An.

La sagra dei Fuochi di Recco 2018

Fuochi di Recco 2018

La sagra dei Fuochi di Recco 2018

La sagra dei Fuochi di Recco 2018.
Una delle feste estive più belle della Liguria di Levante è sicuramente la sagra dei Fuochi di Recco.
Bella per l’atmosfera, le bancarelle (tantissime), la focaccia al formaggio e… quello che aspettano tutti… i fuochi d’artificio ed i mascoli.
Questo nella foto è il Santuario di Nostra Signora del Suffragio la patrona della città di Recco.

Fuochi di Recco 2018

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Qui tutte le foto che ho scattato ieri.

foto gallery

Vi lascio un paio di link.
Il primo è al sito ufficiale della sagra del Fuoco: sagradelfuoco.it.
Il secondo è il sito del Santuario della foto: santuariosuffragiorecco.it.

Ravioli al ragu di Velva

Ravioli al ragu di Velva

Ravioli al ragu di Velva

Ravioli al ragu di Velva.
Erano diversi anni che non andavo a mangiare a Velva, nell’entroterra di Casarza Ligure, all’Albergo Ristorante Santuario di Velva.
Ci sono stato lo scorso sabato e ho mangiato, oltre al resto, dei ravioli al ragù veramente ottimi.
Sicuramente tra i migliori che abbia mai mangiato (per il momento secondo me i migliori restano quelli di Romaggi).

Ravioli al ragu di Velva

Foto scattata con Honor 10.

Dove si trova il ristorante:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I ravioli vengono preparati con vari ripieni e condimenti.
La loro caratteristica originaria sarebbe quella di non prevedere la fattura di una comune pasta all’uovo, quanto piuttosto di un impasto ricco più di acqua che di uova. Il ripieno, poi, che dovrà essere composto da borragine, scarole, carne di manzo e carne di maiale, pasta di salsiccia, uova, parmigiano, latte e maggiorana per il tipico profumo. È importante che le verdure sovrastino nettamente il resto degli ingredienti succitati.
Continua su Wikipedia.