Pesto alla genovese

Pesto alla genovese

Pesto alla genovese

Pesto alla genovese.
Un bel piatto di pesto fatto in casa. Una delle mie salse preferite (seguita dalla carbonara).
Basilico, aglio, pinoli, parmigiano (ci vorrebbe anche un po’ di pecorino sardo ma in casa non ne teniamo), sale e un poco di olio di oliva.
Se leggete bene Loris vi ha già scritto una bela ricetta e qualche aneddoto sul pesto genovese.

Pesto alla genovese

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Il pesto si ottiene pestando (mescolando a pressione) il basilico con il sale, i pinoli e l’aglio, il tutto condito con parmigiano, fiore sardo e olio extravergine di oliva. Si tratta quindi di una salsa a crudo, ovvero un composto nel quale gli ingredienti sono amalgamati a freddo, non cotti. Per questa caratteristica gli ingredienti non perdono le proprie caratteristiche organolettiche originarie.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

[ENG] Pesto sauce.
A nice homemade pesto dish. One of my favorite sauces (followed by carbonara).
Basil, garlic, pine nuts, Parmesan (it would also take a bit of Sardinian pecorino but we don’t keep it at home), salt and a little olive oil.
If you read well, Loris has already written a nice recipe and some anecdotes about the Genoese pesto.

Il tocco di casa mia

ravioli al ragu di Marchin

Il tocco di casa mia

Il tocco di casa mia.
Oggi vi spiego brevemente la ricetta del ragu’ di carne genovese cosi’ come lo so preparare io.

In abbondante olio di oliva soffriggere cipolla tritata con uno spicchio di aglio.
Aggiungete un bel pezzo di manzo e una salsiccia media e fate rosolare bene il tutto.
Bagnare con vino rosso e, una volta asciugato, aggiungete qualche pezzetto di funghi secchi e dei pomodori passati.
Fate cuocere lentamente per un’ora.
Togliete la carne, tritatela, e rimettetela nel sugo per farla cuocere ancora per un’oretta.

A questo punto il tocco è pronto!

Vi lascio una immagine di un bel piatto di ravioli conditi con il ragu’ di carne alla genovese (foto che avevo inserito in un altro post pero’):
ravioli al ragu di Marchin

Visto che siete sempre curiosi di saperne di piu’ vi lascio un paio di link per continuare l’approfondimento su questo splendido condimento: agrodolce.it, primononsprecare.blog e zenaatoua.com.

[ENG] The tocco of my home.
Today I will explain briefly the Genoese meat ragu recipe as I prepare it myself.
In abundant olive oil fry chopped onion with a clove of garlic.
Add a nice piece of beef and a medium sausage and brown well.
Sprinkle with red wine and, once dried, add a few pieces of dried mushrooms and tomatoes.
Cook slowly for an hour.
Remove the meat, chop it, and put it back in the sauce to cook it for another hour.
At this point the tocco is ready!

Scarpetta col pesto

Scarpetta col pesto

Scarpetta col pesto

Scarpetta col pesto.
Il pesto alla genovese è sicuramente il condimento per eccellenza della Liguria.
E da buoni genovesi non se ne spreca nemmeno una stissa (una piccola goccia) per cui avanti di scarpetta per pulire il piatto.
Purtroppo mettendoci tanto parmigiano (a casa mia si usa solo quello e non anche il pecorino) rimane un po’ troppo appiccicato al fondo del piatto e non riesco a pulirlo bene bene.
Vi faccio venire l’acquolina in bocca?

Scarpetta col pesto

Foto scattata con Honor 10.

Primo esempio fu, in epoca romana, il Moretum, descritto da Virgilio[2][3]. La prima ricetta del pesto viene fatta risalire all’Ottocento, anche se certamente è debitrice di più antiche salse pestate come l’agliata (versione alla ligure dell’agliata classica), a base d’aglio e noci, diffusa in Liguria durante la repubblica marinara genovese[4], e il pistou francese.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

[ENG] Scarpetta with pesto.
Pesto is certainly the condiment par excellence of Liguria.
And as good Genoa people we do not even waste a “stissa” (a small drop) so ahead with “scarpetta” to clean the plate.
Unfortunately, putting a lot of Parmesan (at home I use only that and not even the pecorino) remains a little ‘too stuck to the bottom of the plate and I can not clean it well well.
Do I make your mouth water?

Spaghetti al pesto ligure

Spaghetti al pesto ligure

Spaghetti al pesto ligure

Spaghetti al pesto ligure.
Uno dei tipi di pasta conditi con il pesto che più mi piace sono i classici spaghetti numero cinque.
Il pesto ligure fatto in casa, purtroppo non con il mortaio ma con il frullatore, si può utilizzare su moltissimi tipi di pasta: i più classici sono le trenette, le trofie (o trofiette di Recco) oppure i corsetti.
A me piacciono moltissimo anche gli spaghetti ed eccovi la foto di un bel piatto che ho mangiato qualche giorno fa.

Spaghetti al pesto ligure

Spaghetti al pesto ligure

Foto scattate con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

[ENG] Spaghetti with Ligurian pesto.
One of the types of pasta seasoned with pesto that I like most are the classic spaghetti number five.
Homemade Ligurian pesto, unfortunately not made with the mortar but with the blender, can be used on many types of pasta: the most classic are the trenette, the trofie (or trofiette of Recco) or the corsetti.
I also really like spaghetti and here is a picture of a nice dish I ate a few days ago.

Salsa thai piccante

Salsa thai piccante

Salsa thai piccante

Salsa thai piccante.
Immancabile su ogni tavola thailandese la salsina decisamente piccante fatta con aglio, peperoncino e lime.

Salsa thai piccante

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.

Trenette al pesto fresco

Trenette al pesto fresco

Trenette al pesto fresco

Trenette al pesto fresco.
Il mio condimento per la pasta preferito è sicuramente il pesto alla genovese. Quando poi è associato alle trenette è il massimo (vabbè dai è ottimo anche con spaghetti, fusilli, trofie, gnocchi… un po’ con tutti i tipi di pasta).
Pesto ovviamente fatto in casa fresco, credo siano in pochi gli abitanti della Liguria che lo comprano già fatto, 5 minuti per la preparazione della salsa mentre l’acqua bolle (dai dieci con il lavaggio del basilico e la separazione dei gambi dalle foglie – un trucco per renderlo più buono) e ed ecco il piatto fatto.
Un piacere per gli occhi ma soprattutto per il palato:

Trenette al pesto fresco

Foto scattata con macchina Canon EOS M100 e lente Canon EF-M 22.