Il tocco di casa mia

ravioli al ragu di Marchin

Il tocco di casa mia

Il tocco di casa mia.
Oggi vi spiego brevemente la ricetta del ragu’ di carne genovese cosi’ come lo so preparare io.

In abbondante olio di oliva soffriggere cipolla tritata con uno spicchio di aglio.
Aggiungete un bel pezzo di manzo e una salsiccia media e fate rosolare bene il tutto.
Bagnare con vino rosso e, una volta asciugato, aggiungete qualche pezzetto di funghi secchi e dei pomodori passati.
Fate cuocere lentamente per un’ora.
Togliete la carne, tritatela, e rimettetela nel sugo per farla cuocere ancora per un’oretta.

A questo punto il tocco è pronto!

Vi lascio una immagine di un bel piatto di ravioli conditi con il ragu’ di carne alla genovese (foto che avevo inserito in un altro post pero’):
ravioli al ragu di Marchin

Visto che siete sempre curiosi di saperne di piu’ vi lascio un paio di link per continuare l’approfondimento su questo splendido condimento: agrodolce.it, primononsprecare.blog e zenaatoua.com.

[ENG] The tocco of my home.
Today I will explain briefly the Genoese meat ragu recipe as I prepare it myself.
In abundant olive oil fry chopped onion with a clove of garlic.
Add a nice piece of beef and a medium sausage and brown well.
Sprinkle with red wine and, once dried, add a few pieces of dried mushrooms and tomatoes.
Cook slowly for an hour.
Remove the meat, chop it, and put it back in the sauce to cook it for another hour.
At this point the tocco is ready!

Ravioli al ragù dell’Osteria Corsini (foto)

ravioli osteria corsini

Ravioli al ragù dell’Osteria Corsini

Nella raccolta di immagini di ravioli al ragù mi mancavano quelli dell’Osteria Corsini anche perché erano molto buoni.
Per quantità, qualità e condimento direi che si piazzano al secondo posto della mia personale classifica (qui quelli che sono al primo posto secondo me).

ravioli osteria corsini

Foto scattate con iPhone 6.

Tagliatelle fresche al ragu di carne (foto)

tagliatelle fresche al ragu

Tagliatelle fresche al ragu di carne

Quando mia mamma prepara i ravioli, avanza sempre della pasta per le tagliatelle fresche. Questa pasta è verdognola perché nel frattempo si è mescolata con il ripieno dei ravioli. Dal momento che non si butta mai via niente, specialmente se preparato in casa, con quello che rimane si preparano le tagliatelle che qui, sono state condite con l’altrettanto ottimo ragù di carne (sempre preparato fresco dalla mamma).

tagliatelle fresche al ragu

Foto scattate con iPhone 6.

[ENG] When my mom prepares ravioli, she always advances pasta for fresh noodles. This pasta is green because in the meantime it has been mixed with the stuffing of ravioli. Since you never throw anything away, especially if prepared in the house, with what is left to prepare the noodles here, they were seasoned with the equally good meat sauce (as well freshly prepared by your mom).

Farfalle al ragù di carne (foto)

Farfalle al ragù di carne

Ormai credo che lo sappiate che il ragù è uno dei miei sughi, per condire la pasta, preferito. Diciamo che a casa mia non manca mai.

Ho notato che mi mancava una foto con uno dei classici tipi di pasta: le farfalle.

Ravioli al ragù di Bocca Moà

Ravioli al ragù di Bocca Moà

Ravioli al ragù di Bocca Moà

Ravioli al ragù di Bocca Moà.
Della serie foto di ravioli al ragù di carne, piatto tipico dell’entroterra della Riviera di Levante, questi sono stati mangiati domenica scorsa presso la trattoria (ma è anche un agriturismo) Bocca Moà (recensione su Tripdavisor) che si trova sulla strada per il lago di Giacopiane, credo comune di Borzonasca.

Buoni ma non i migliori.

Ravioli al ragù di Bocca Moà

Il raviolo è, poi, mutevole anche nel nome, mutandosi in agnolotto o agnellotto (di forma piccola) in Piemonte e nel Pavese, anolino nel Piacentino e nel Parmense, marubino nel Cremonese e nella pianura nord-orientale piacentina, tortello in Emilia e Lombardia, pansoti o pansotti in Liguria, tordello o turdelo nella Toscana nord occidentale e nell’estremo Levante ligure, tortello in quasi tutta la Toscana, dal Pistoiese all’Aretino, dal Pisano alla Maremma, cappellaccio nel Ferrarese, ravaioli o agnolotti nelle Marche, mentre in Irpinia vengono chiamati ravaiuoli e sono di pasta bianca. In alcune aree del meridione vengono chiamati “maccaruni chini”. Nel basso Cilento prendono il nome di “cauzuni” ed assumono la grandezza di una mano sono di pasta bianca (senza uovo) con ripieno di ricotta e prezzemolo.
Continua e approfondisci su Wikipedia.

Ecco dove si trova l’agriturismo:

Tagliatelle al ragù e involtini (foto)

tagliatelle ragu

Tagliatelle al ragù e involtini

Il pranzo della domenica, a casa, è sempre il più buono.
Oggi abbiamo mangiato tagliatelle, comprate a Chiavari (lo so, quelle fatte in casa sono ancora un’altra cosa), condite con ragù di carne e arricchito da involtini di carne (cucinati anche loro nel ragù).
Spettacolare veramente.

tagliatelle ragu